YourMag » Benessere » Zinco il minerale della salute
zinco salute benessere

Zinco il minerale della salute

Lo zinco è un minerale di fondamentale importanza per l’equilibrio dell’organismo, è infatti necessario per il corretto funzionamento di oltre 300 enzimi, per il controllo del metabolismo, per il sistema immunitario, per lo sviluppo fetale e degli spermatozoi, per contrastare l’azione dei radicali liberi ed il processo di invecchiamento cellulare.
Lo zinco è assorbito dall’intestino tenue, ed è quindi assunto dall’organismo attraverso gli alimenti che lo contengono o, in caso di carenze gravi e patologie, attraverso integratori alimentari.

Alimenti ricchi di zinco

Lo zinco è contenuto in percentuale elevata nella maggior parte dei frutti di mare, in particolare nelle ostriche e nel polipo.
È presente nella carne rossa (manzo, agnello, suino), nel fegato, nel tacchino, nella frutta secca (noci, anacardi mandorle e arachidi in maggiore quantità), nel tuorlo dell’uovo, nei funghi, nei semi di zucca, di sesamo e di girasole, nel cacao e nel cioccolato fondente.
Anche il grana ed il parmigiano contengono una modesta percentuale di zinco.
Solo il 30% dello zinco contenuto negli alimenti viene assorbito dall’organismo, ed inoltre alcuni alimenti che lo contengono possono inibirne l’assorbimento. Nei cereali e nei legumi è presente una discreta quantità di zinco, ma la presenza dell’acido fitico ne inibisce l’assorbimento, come anche la caseina, le fibre contenute in frutta e verdura ed il calcio assunto in dosi elevate.

Fabbisogno e carenze

Il fabbisogno giornaliero di zinco è di circa 8 mg per i bambini, 12 mg per le donne e 15 mg per uomini e donne incinte.
La carenza di zinco è molto frequente, e può dipendere da una dieta povera di proteine, dall’assunzione di alcuni farmaci, da patologie del fegato. In questi casi, è opportuno raggiungere il fabbisogno giornaliero con l’assunzione di integratori alimentari, opportunamente consigliati da specialisti a seguito di controlli.
Anche l’assunzione eccessiva di zinco, infatti, può provocare disturbi quali nausea, diarrea e vomito.

Effetti

Lo zinco protegge la pelle ed i muscoli dall’invecchiamento precoce, favorisce il processo di riemarginazione di ferite e ulcere, stimola il sistema immunitario, è importante per il corretto funzionamento di sensi quali olfatto, vista e tatto, per la memoria, per l’apparato genitale femminile e maschile. Negli uomini, infatti, lo zinco è importante per la produzione di sperma e la carenza può determinare una ridotta fertilità dovuta alla riduzione o all’alterazione degli spermatozoi.
Anche in cosmetica lo zinco è molto apprezzato: aiuta nella guarigione delle ferite, di ulcere, di incisioni chirurgiche e di altre irritazioni della pelle. Inoltre, è utile nel trattamento e per la prevenzione dell’acne, per combattere la forfora e per proteggere la pelle dai raggi ultravioletti. Infine, riduce il prurito in caso di irritazioni cutanee e dermatite erpetiforme.