YourMag » Viaggi » Week End a Torino: cosa vedere
cosa vedere week end Torino

Week End a Torino: cosa vedere

Idee per un week end a Torino, città dai mille volti, emblematica e suggestiva, luogo simbolo del triangolo della magia bianca insieme a Praga e Lione, Torino è una città misteriosa, superba e altera ma affascinante e particolare, tutta da scoprire.

Capitale del regno sabaudo, custode della Sacra Sindone, città dall’animo versatile e dallo spirito industriale, il capoluogo del Piemonte è un luogo decisamente interessante. Un week end nella pittoresca città della Mole Antonelliana vi consentirà di scoprire una città multietnica e multirazziale, frutto di una mescolanza di stili differenti che, lungi dallo stonare, le conferiscono un fascino del tutto particolare.

Gli imperdibili: i luoghi chiave di Torino

Conosciuta, soprattutto, per i suoi stabilimenti industriali, l’antica capitale del regno sabaudo è anche la città ospitante il Salone del Gusto e il Salone del Libro, del Museo Egizio e del Torino Film Festival. Ma Torino è di più, molto di più: è una città viva, culturalmente vivace e dinamica, in cui non è possibile annoiarsi nemmeno per un istante.

Tra le prime attrazioni torinesi da visitare, spicca la Mole Antonelliana. Inaugurata nel 1889, la Mole nasce come tempio israelitico, mentre oggi ospita il singolare “Museo Nazionale del Cinema”, il luogo perfetto per scoprire come nasce il cinema. La Cappella della Sacra Sindone, ospitata all’interno del Duomo di San Giovanni, lascerà il visitatore davvero senza fiato per l’emozione. Danneggiata nel 1997 da un violento incendio, la Cappella ha fatto da scudo alla reliquia più preziosa della cristianità, rimasta praticamente intatta. Se Piazza Castello è il fulcro della vita politica di Torino, come ben testimonia Palazzo Madama, il Palazzo Reale, il Palazzo del Governo e quello della Giunta Regionale, il Parco del Valentino rappresenta il polmone verde della città.
All’interno del rinomato parco, sorge anche il Castello del Valentino che, attualmente, ospita la Facoltà di Architettura del Politecnico. Ma Torino non sarebbe la stessa città se non ospitasse, da circa due secoli, il Museo delle Antichità Egizie. Tra i musei egizi più ricchi di reperti, quello di Torino ospita la statua di Ramesse II, le tombe di Merit e Kha e il tempio di Thutmosi III. Per un tour nei capolavori torinesi dell’arte, non può mancare un salto alla Reggia di Venaria. Considerata tra gli esempi maggiori di residenze ducali, la Reggia di Venaria è conosciuta, soprattutto, per la Galleria Grande, per la cappella di Sant’Uberto e per la Citroniera, un magnifico esempio di architettura barocca.

 
Per finire, non si può restare indifferenti ai piatti tipici di Torino: imperdibile un assaggio di bagna caôda, brasato, agnolotti ripieni e vitello tonnato.