YourMag » Benessere » Fitness e Wellness » Water walker tapis roulant cos’è e a cosa serve
Water walker

Water walker tapis roulant cos’è e a cosa serve

Negli ultimi anni sono sempre di più le persone appassionate della forma fisica e del fitness, continuamente alla ricerca di nuovi esercizi e attrezzi per mantenersi atletiche.

Una delle mode più recenti nel campo è il Water Walker Tapis Roulant, un’idea geniale proveniente dal Giappone e capace di rivoluzionare il modo di fare allenamento e di attrarre anche le più pigre, che potranno divertirsi smaltendo i chili di troppo.

Cos’è il Water Walker Tapis Roulant

Il Water Walker Tapis Roulant è stato ideato ad Osaka e nasce come un’alternativa meno faticosa e più divertente alla classica ginnastica. Si tratta di un tapis roulant posto sott’acqua su cui correre. Si è immerse fino al seno nella piscina, avendo la possibilità di respirare e chiacchierare con i vicini di tappeto, e davanti, proprio come un attrezzo normale, si ha il monitor con tutti i dati del nostro esercizio, per capire quante calorie stiamo realmente consumando e darsi di più da fare. Una volta provato non riuscirete più a smettere: nell’acqua si avverte molto meno il proprio peso, per questo ci si sente più ‘leggiadri’ e con più forze per affrontare la dura corsa. In più immersi quasi completamente si suda meno e ci si rinfresca in continuazione, senza doversi accessoriare con asciugamani e salviette per detergere il sudore. Durante il Water Walker Tapis Roulant ci si può anche motivare con l’ascolto di musica o la visione di filmati: per le donne che non rinunciano a qualche chiacchiera con le amiche, si può lavorare sul proprio fisico fianco a fianco con loro, in modo da aggiornarsi sulle novità e spronarsi a vicenda.

Chi non dovrebbe farne a meno

Essendo il Water Walker Tapis Roulant una disciplina che si svolge avendo il corpo parzialmente sott’acqua è adatta a persone di tutte le età. Si tratta di un allenamento che dovrebbe essere indispensabile per tutte coloro che hanno problemi di frequenti dolori alla schiena o alle articolazioni, in quanto permette di fare jogging senza troppo sforzo per le zone malandate. Correndo in acqua non si sforzano le giunture, in quanto il colpo del movimento viene attutito e tutto il peso non grava sui legamenti. Inoltre è particolarmente raccomandata per chi ha subito traumi alle gambe ed ha bisogno di una terapia riabilitativa, ma non solo, anche a chi vuole solo smaltire qualche chilo di troppo e far sparire gli inestetismi della cellulite in vista della prova costume.

L’innovazione di questa tecnica è tutta nelle caratteristiche del movimento in acqua: qui la resistenza è maggiore e i muscoli sono obbligati a lavorare dodici volte più duramente che sulla terraferma, non si sforzano solo le gambe, ma vengono coinvolti anche gli addominali e le braccia per mantenere l’equilibrio immerse nel liquido.