YourMag » Vita di Coppia » Vita di coppia: letti separati per essere felici
letti separati per una sana vita di coppia

Vita di coppia: letti separati per essere felici

Dormite nello stesso letto e abbracciati? Se la risposta è sì, per il bene della coppia è meglio cambiare abitudine e dormire in letti separati.

Secondo uno studio americano, se lui e lei non dormono insieme la coppia ne trae grande beneficio.

I risultati di questa ricerca sono stati raccolti nel sito di data journalism “FiveThirtyEight” ed affermano che dormire in letti separati e, quando è possibile, anche in stanze separate, è una tendenza che si sta diffondendo sempre di più tra le coppie americane e non solo tra quelle più navigate.

Vita di coppia: dormire separati salverà la relazione?

Ma per quale motivo non dormire nello stesso letto può servire alla coppia per rigenerarsi e per vivere più felice? Secondo la “National Sleep Foundation” le motivazioni sono legate, prevalentemente, al desiderio di stare da soli durante le ore del sonno, che, per il 23% degli americani, è utile e benefico solo se non si dorme con il proprio partner.

Camere e letti separati anche per le coppie giovani

L’esigenza di non dormire insieme non riguarda soltanto le coppie che stanno insieme da tanti anni, ma anche chi è in coppia da meno tempo ha questa necessità. E se pure non si è fautori dei letti separati tutte le sere, per la maggior parte degli intervistati, sia gli over 60 che gli under 60, il desiderio di passare almeno una notte da soli è molto forte. L’indagine della “National Sleep Foundation”, inoltre, rivela che le coppie che non vivono in appartamenti molto grandi, in cui non è possibile realizzare una seconda camera da letto, preferiscono andare sul divano per dormire da soli (31%) piuttosto che mettere due letti separati nella stessa stanza (3%).

Dormire separati non è una scusa per evitare i momenti di intimità

Le coppie giovani non optano per i letti separati perchè non vogliono fare sesso, almeno questo è quello che hanno dichiarato gli intervistati statunitensi. Quindi stiano tranquilli tutti quelli che vengono dirottati in un altro letto dal proprio partner. I motivi sono molto più semplici e, forse, più banali: il 45% emigra dalla camera da letto perchè il partner russa, il 26% perchè il compagno non sta bene ed il 16% perchè si hanno orari di lavoro diversi e, quindi, i cicli del sonno non coincidono. Soltanto il 6% sceglie un altro letto o il divano perchè vuole sfuggire agli approcci sessuali della sua dolce metà ed, ovviamente, scegliere questa soluzione è molto meno imbarazzante che armarsi di coraggio ed affrontare, con lui o lei, una realtà così poco piacevole. Infine, come confermano diversi psicologi, la casa deve essere il posto in cui sentirsi rilassati e sereni, un vero e proprio rifugio e, così, dormire separati, lontano dall’altro, può essere un ulteriore modo per stare bene.