YourMag » Vita di Coppia » Vita di coppia: le 4 fasi della relazione
Vita di coppia: le 4 fasi della relazione

Vita di coppia: le 4 fasi della relazione

Il matrimonio non è statico ma è in continua evoluzione. Chi, convolando a nozze, crede che la sua storia sia sempre uguale, si sbaglia.

In ogni rapporto di coppia, sia esso matrimonio o convivenza, ci sono infatti delle fasi che si susseguono e che cambiano la relazione.

Nella maggior parte dei casi queste fasi sono quattro, che E. Bader e P. Pearson hanno ben descritto nel loro libro “Quest of the Myhtical Mate – Alla ricerca del compagno mitico”, pubblicato nel 1988.

Vita di coppia: quali sono le 4 fasi del matrimonio e come affrontarle

Ognuna di queste fasi, se non viene affrontata nel modo corretto, può provocare delle crisi che, se gestite in modo sbagliato, possono portare anche alla fine della relazione sentimentale. Allora è meglio conoscerle e prepararsi per fronteggiarle e superarle nella maniera migliore, perché esse possono rappresentare un momento di maturazione della coppia.

Simbiosi

Questa è la fase dell’innamoramento, quella che potrebbe definirsi quasi “adolescenziale” quando si vive in funzione dell’altro e si ha bisogno di stare sempre insieme. Nella fase della simbiosi si vedono soltanto le somiglianze e si annullano le differenze o, se si colgono, non vengono mai giudicate negativamente.

Differenziazione

Nella seconda fase di questo percorso di maturazione della coppia si comincia a vedere l’altro com’è veramente senza più idealizzarlo ma vedendo la realtà. A questa “rivelazione” si può reagire in due modi: uno positivo e l’altro negativo. Nel primo caso si ha la voglia di scoprire il “nuovo” partner, mentre nel secondo caso si vive la delusione di vedere cose che non si erano notate prima. La fase della differenziazione, quindi, può essere molto pericolosa perché può farci credere di avere scelto la persona sbagliata e per questo si può essere spinti a conoscerne altre ed a riprovare le sensazioni dell’innamoramento. Infine, però, ha anche il “merito” di renderci indipendenti dal partner, facendoci riscoprire il mondo e noi stessi.

Sperimentazione

Anche questa fase può essere un complicato banco di prova per la storia d’amore, se non è vissuta con consapevolezza, prendendosi la responsabilità delle proprie scelte. Durante la sperimentazione la coppia è più competitiva ed a prevalere è l’”io” e non il “noi”. In questa impostazione del rapporto nessuno dei due partner è disposto a scendere a compromessi ed a negoziare e ciò genera molta rabbia, che deve essere controllata se non si vuole che la coppia scoppi.

Riavvicinamento ed interdipendenza

Quest’ultima fase può essere considerata la fase della quiete e del riavvicinamento appunto, quando ci si confronta sui problemi e si cerca di risolverli in due senza giudicare il compagno. Si è indipendenti da lui, ma si ha pure il desiderio di dare al partner e ritornano a prevalere il “noi” ed il senso della coppia.