YourMag » Vita di Coppia » Vita di coppia: cos’è la quasi relazione?
Vita di coppia: cos'è la quasi relazione?

Vita di coppia: cos’è la quasi relazione?

Oggi non ci sono più solo le categorie single o fidanzati, ma si può rientrare anche in quella di coloro che vivono una quasi relazione.

Si tratta di una specie di situazione di limbo, di un rapporto fluido in cui non si capisce se si sta insieme o no. Questo tipo di relazione, però, non ha uno sbocco, e viverla può essere doloroso e sfiancante, soprattutto per chi la deve subire e non la sceglie.

Chi si imbarca per sua iniziativa in una quasi relazione, lo fa fondamentalmente perché non vuole impegnarsi con il proprio partner. Chi “impone” questo tipo di storia ad un’altra persona vuole avere sempre una via di fuga per scappare quando si stanca o quando l’altro comincia a pretendere qualche cosa di più. Situazione che, prima o poi, si presenta sempre.

Vita di coppia: come capire se si è intrappolati in una quasi relazione

Vivere una quasi relazione, all’inizio, può anche apparire divertente ed intrigante ma, con il passare delle settimane e dei mesi, per tante persone può diventare snervante. Non avere mai certezze e vivere una storia senza progettare nulla per un futuro insieme può provocare grandi sofferenze. Così, prima che il coinvolgimento sentimentale ed emotivo diventi troppo forte, è meglio troncare. Ma quali sono i segnali che fanno comprendere che si sta vivendo una quasi relazione?

Sembra sempre il primo appuntamento

Quando si frequenta una persona da diverse settimane, il rapporto ormai dovrebbe essere consolidato. Se invece non ci si si vede più di una volta alla settimana e questa uscita si riduce ad un incontro superficiale e ripetitivo, che somiglia sempre ad una specie di primo appuntamento, in cui ci si deve solo conoscere, bisogna drizzare le antenne perché qualcosa non va. E se si vuole la conferma a questo sospetto, basta proporre di trascorrere una giornata insieme (basta questo): se la risposta è tentennante, o addirittura negativa, è il caso di interrompere la relazione.

Diffidare da chi non si fa sentire mai perché è troppo occupato

Allo stesso modo è salutare troncare quando non chiama o non manda mai messaggi, adducendo la scusa del troppo lavoro. In un’epoca in cui comunicare ed essere connessi è la regola, accampare la scusa dell’impossibilità di farsi sentire per mancanza di tempo è ridicolo, ma anche poco realistico.

Se sta lontano dai vostri amici e vede ancora altre

Anche questi sono chiari segnali che si è coinvolti in una quasi relazione. Se, nonostante le richieste, si rifiuta di uscire con i vostri amici, o continua a frequentare altre persone, anche se voi frequentate solo lui, è opportuno troncare, perché vuol dire che non è preso tanto quanto voi.

La prova regina: parlare chiaramente

Se tutti questi segnali, infine, non dovessero bastare, c’è una prova regina per far capire di che tipo di relazione si tratta: chiedere chiaramente se si sta facendo sul serio o no. Se la risposta è negativa, ovviamente è doloroso, ma almeno si mette la parola fine prima che il coinvolgimento sia troppo grande.