YourMag » Viaggi » Visitare Bordeaux in 3 giorni
visitare bordeaux

Visitare Bordeaux in 3 giorni

“Ai bordolesi piacciono le regine nude, un po’ meno i re”, recitava Victor Hugo. Non sorprende che la Piazza Borsa di questa splendida città sia ornata da 3 grazie nude che fregiano una fontana. Ma ai bordolesi non piacciono solo le nudità ma anche il vino, se consideriamo che è considerata una delle massime eccellenze francesi nella produzione ed esportazione del proprio vino.

Visitare Bordeaux: 1 giorno

Bordeaux è ricca di chiese e basiliche, dalla Chiesa di Santa Croce a Notre Dame fino alle Basiliche di Michele e San Bruno. Dal barocco al gotico, dedicare un’intera giornata alla visita di questi monumenti è significativo e coglie in pieno lo spirito di una città dedita al sacro e al profano fin dalle sue origini.
Una volta terminato il tour religioso perché non rilassarsi ai Giardini Inglesi, che ospitano l’orto botanico e un museo naturale, o al Parco Bordelais, il più grande della città che ospita una vispa fauna e flora.

Bordeaux

Visitare Bordeaux: 2 giorno

Numerose sono le Porte di Bordeaux: Porta D’Aquitania, di Borgogna, della Monnaie, Dijeaux, Saint Eloi e Cailhau. Tutte costituiscono una fonte storica che documenta il passato di questa città.
Fra una porta e l’altra è immancabile una passeggiata sul Ponte di Pietra, il ponte più antico della Garonna che si contrappone al Ponte Jacques-Chaban-Delmas, anch’esso sulla Garonna ma dalle fattezze moderne e ad alto tasso di meraviglia.
Per chi vuole fare un po’ di sano shopping c’è la Rue Sainte-Catherine, una delle strade principali e maggiormente commerciali della città che con i suoi 1200m di estensione è la più lunga d’Europa. 250 negozi bastano per le spese folli?

Visitare Bordeaux: 3 giorno

Dedicare l’ultimo giorno ai piaceri del palato è da copione. In Piazza Borsa, sul fiume Garonna, oltre ad avere numerose attrattive turistiche e un bellissimo Miroir d’Eau, ovvero uno specchio d’acqua che riflette romanticamente il paesaggio bordolese, ci sono botteghe dalla produzione tipica francese, dai formaggi cremosi al raffinato cioccolato che fa impazzire le papille gustative dei visitatori, fino alle famose crepes. Il sabato mattina è il giorno del Mercato dei Cappuccini, dove è possibile trovare le migliori leccornie a prezzi economici, dalle ostriche ai canelès (dolcetti al rum e vaniglia).
E se è possibile spostarsi verso le campagne, lontane dal centro storico, sarà sicuramente un’esperienza mistica visitare le tante cantine che producono il famoso vino Bordeaux.

Arte, religione, storia, cibo raffinato e un vino prelibato accompagnato da formaggio francese in una campagna, circondati dal verde e dalla natura.
Non è forse un sogno ad occhi aperti? Tutto questo è Bordeaux.