YourMag » Viaggi » Visitare Anversa in 3 giorni
visitare Anversa

Visitare Anversa in 3 giorni

Anversa è la città più importante delle Fiandre. La sua importanza è nella sua gloriosa storia che ne ha tessuto le trame e l’ha consacrata faro della cultura belga. Visitare questa città significa immergersi nel Belgio più puro, assaggiandone i benefici e le peculiarità.

Visitare Anversa: 1 giorno

Il primo step è il fulcro cittadino rappresentato dalla Piazza del Mercato Grande, da cui si stagliano i principali monumenti del centro come la Fontana di Silvius Brabo e il Municipio di Anversa dalle fattezze manieriste.
La casa di Rubens è il luogo dove ha vissuto il grande pittore ed oggi ospita un Museo con diverse sue opere. Sempre nel centro cittadino il Mercato delle Carni, che venne fatto costruire dai macellai per la macellazione e la vendita delle carne e che venne abbandonato per poterne costruire un altro più ampio in un’altra parte della città. Oggi ospita il Museo dell’Archeologia e delle Arti Applicate.
Fra i tanti musei che potete trovare ad Anversa, braccia che glorificano la grande arte fiamminga come il Koninklijk Museum voor Schone Kunsten (Museo Reale delle Belle Arti) o il MAS (il più grande di Anversa), è consigliabile visitare il Museo della Moda, che percorre la storia della moda belga e fa parte del progetto European Fashion.

Anversa

Visitare Anversa: 2 giorno

La Cattedrale di Nostra Signora è la più importante della città, la più grande del Belgio e con la torre più alta del Paese. Grandissimo esempio di arte gotica e diventata patrimonio dell’UNESCO, merita sicuramente una visita.
Così come, nel giro dei monumenti religiosi, è bene meravigliarsi di fronte alla meraviglia barocca della Chiesa di San Carlo Borromeo, la più antica delle Fiandre. E come mancare alla tappa della Chiesa di San Giacomo Maggiore, al cui interno sono conservate le spoglie di Rubens?

Visitare Anversa: giorno 3

Anversa ospita l’Het Steen, un castello dal turbolento passato che adesso ospita il Museo della Navigazione.
Altro edificio militare visitato ogni anno da migliaia di turisti è Fort Lillo, una fortificazione militare che oggi non è più utilizzata ed è diventata riserva etnologica.
Per non lasciare la città a mani vuote, un po’ di shopping è d’obbligo.
Ecco perché è consigliabile passeggiare lungo le strade del Meir, una delle vie commerciali della città, con decine di negozi accostati ad edifici artistici in stile art noveau e barocco.
Prima di salutare la città dal finestrino del treno, è bene non perdersi la bellezza della stazione centrale, considerata una delle più belle del mondo, ha 3 piani e un centro commerciale con oltre 30 negozi di diamanti, l’occasione giusta per acquistare un ricordo prezioso per la vostra compagna. O sarà meglio una cartolina?