YourMag » Sessualità » Vino rosso: un alleato della libido
Vino rosso: un alleato della libido

Vino rosso: un alleato della libido

Serata romantica in vista? A patto di non esagerare, la scienza è concorde nello scegliere una cena accompagnata da un ottimo vino rosso.

Né blu, né ner, né arcobalen, di rosso le tingerem!” cantano i sudditi della Regina del capolavoro Disney “Alice nel Paese delle Meraviglie”, riferendosi alle rose del giardino del palazzo reale, piantate per sbaglio di colore bianco.

La filastrocca si adatta perfettamente anche al nostro argomento del giorno.

In effetti, pare proprio che per dare il giusto slancio ad un appuntamento galante, non tutti i vini siano indicati: solo il rosso avrebbe le proprietà adatte.

Solo una diceria o c’è qualcosa di più? Proviamo a fare il punto della situazione attraverso i risultati di alcuni test scientifici.

Vino rosso e sessualità

Sono tantissime le ricerche che si sono concentrate sui cibi afrodisiaci e, in particolare, proprio sul vino rosso, drink d’eccellenza per gli appuntamenti a lume di candela.

In effetti, sembra proprio che questo tipo di vino riesca a influire sulla produzione del testosterone, l’ormone chiamato in causa, negli uomini, per instillare ed accrescere il desiderio sessuale.

Per quanto riguarda le donne, d’altro canto, sussiste qualcosa di analogo: l’afflusso di sangue viene stimolato, coinvolgendo anche gli organi sessuali e le zone erogene, favorendo, quindi, una migliore lubrificazione. Tra l’altro, eseguendo un semplice test di confronto con chi sceglieva un drink differente, si è notata una maggiore disponibilità ed apertura alla sessualità proprio in chi consumava, a tavola, vino rosso. Solo un caso?

Passando dal macroscopio al microscopio, sono almeno un paio gli “ingredienti segreti” per una giusta dose di sex appeal: polifenoli ed istamine, molecole organiche importantissime per il corretto funzionamento dell’organismo.

I primi, in particolare, presentano numerosissimi vantaggi di cui prender nota, tra cui anche una funzione antiossidante e preventiva per i tumori, che includono la riduzione di casi di disfunzione erettile del 14%. Le seconde, invece, pare contribuiscano nell’escalation della passione.

Mai esagerare

Come abbiamo visto qualche tempo fa, però, nonostante il vino rosso si presenti come un grande alleato della sessualità, abusarne può creare l’effetto contrario.

Innanzitutto per un motivo immaginabile: l’alcol fa da vasodilatatore, rischiando, se assunto in dosi eccessive, di far perdere il controllo a chi lo assume, con il risultato di “pentimenti del giorno dopo”, di sensazioni di smarrimento o lasciando nell’oblio qualcosa che si desidererebbe ricordare.

Tra l’altro, anche i livelli di testosterone vengono minacciati da un’ubriacata senza freni.

L’ideale, quindi, è consumare un paio di bicchieri, conservando il controllo su sé stessi e sulla situazione, assicurandosi di poter ricordare tutto il giorno dopo ma, al contempo, potendo giovare di tutti i benefici che il vino rosso sa donare in contesti romantici!