YourMag » News » Terremoto: ministero dell’Economia stanzia 234 milioni per le esigenze immediate
terremoto fondi

Terremoto: ministero dell’Economia stanzia 234 milioni per le esigenze immediate

Mentre i soccorsi sono ancora in azione, arrivano altre rassicurazioni sui fondi che il governo è pronto a stanziare.
Il ministero dell’Economia rende noto che il Fondo per le emergenze nazionali dispone di 234 milioni che saranno utilizzati per la gestione delle esigenze immediate, ad affermarlo è il sottosegretario al ministero dell’Economia e delle Finanze, Paola De Micheli, con delega alle ricostruzioni.

De Micheli ha assicurato:
Seguiamo con apprensione i fatti relativi al terremoto che la notte scorsa ha colpito l’Italia centrale ed esprimiamo la sentita vicinanza alle famiglie, soprattutto a quelle sconvolte dai lutti. Il governo si è immediatamente attivato attraverso la protezione civile che, con i vigili del fuoco e i volontari, sta affrontando queste prime ore a sostegno della popolazione.
Saremo al fianco delle istituzioni locali e dei cittadini nei prossimi giorni sia nella fase dell’emergenza acuta che nella successiva fase della ricostruzione. Il Fondo per le emergenze nazionali dispone di 234 milioni che saranno utilizzati per la gestione delle esigenze immediate. Stiamo ricostruendo la vicina L’Aquila e grazie all’accelerazione che ha imposto questo governo siamo usciti dalla fase di stallo. I cittadini delle zone che oggi sono macerie sappiano che abbiamo le risorse e l’esperienza per intervenire, superare l’emergenza e ricominciare.

La presidenza della Cei, intanto, fa sapere di avere disposto uno stanziamento immediato di 1 milione di euro dai fondi dell’8xmille e ha indetto una colletta nazionale di solidarietà per domenica 18 settembre. “Questo è il momento della solidarietà della Chiesa verso i terremotati”, ha detto al Meeting di Cl l’arcivescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi.