YourMag » Sessualità » Stagione estiva e sessualità: quello che c’è da sapere
Stagione estiva e sessualità: quello che c'è da sapere

Stagione estiva e sessualità: quello che c’è da sapere

L’estate, per molti, è la stagione che, dopo la “preparazione” primaverile, sfocia nella libertà e nella leggerezza delle storie al sapore di sale, che per qualcuno si consolidano, per altri rimangono momenti fugaci e, per il resto, rappresentano un momento di relax e di ritrovo per le coppie di vecchia data.

Sarà per la grande disponibilità di cibi afrodisiaci di stagione, come fragole, mirtilli, avocado, cipolla di tropea, cioccolato fondente (che è un evergreen), peperoncino e vini frizzantini, sarà per l’indiscutibile romanticismo suscitato dai tramonti al mare e dai colori delle atmosfere summer, sarà per il fatto che il caldo non lascia spazio a vestiti coprenti, per cui si va in giro più “scoperti”, ma la stagione estiva è, da sempre, considerata l’anticamera dell’attività sessuale, per molti.

Sole sì, caldo no

In effetti, la luce del sole attiva serotonina, dopamina e tutti i neurotrasmettitori che accendono gli ormoni e il desiderio, per cui qualcosa di vero, a parte l’indiscutibile impatto psicologico, c’è.

Allo stesso tempo, però, il caldo torrido diventa causa di imponenti sudorazioni, di sensazioni di stanchezza, affaticamento, anche a causa della perdita di minerali che ne consegue. Tutto questo, unito alla sensazione di sentirsi poco profumati, e quindi poco desiderabili, può inibire la libido e la voglia di perdersi in rapporti sessuali con il partner.

La stagione calda, quindi, se non affrontata nella maniera giusta, può anche diventare scomoda ed ambivalente, con un’attitudine fisica che mal si concilia con quella mentale e psicologica.

Che fare allora per sentirsi sempre al top e mettere anche a proprio agio il partner?

Rimedi

Sicuramente dedicarsi ai freschi cibi estivi ed afrodisiaci, come detto, è un’ottima tattica: si riacquistano minerali e vitamine preziose, si aiuta la circolazione sanguigna, si stimolano gli ormoni giusti e si aiuta senz’altro l’eros, da dietro le quinte.

Anche tisane, spremute, sangria, condite con spezie esotiche, come la cannella e lo zenzero, costituiscono un ottimo rimedio, perché aiutano a restare idratati e, contemporaneamente, a lasciare intatta la libido.

Sì, infine, a vaniglia, liquirizia, chiodi di garofano, coriandolo, rafano… Ma c’è molto di più.

Ad esempio, bisogna stare attenti a quanta caffeina si introduce, quotidianamente, nella propria dieta.

La sostanza in sé è un famoso eccitante, ed è risaputo: addirittura, da un recente Congresso della Società Italiana di Andrologia, è saltato fuori che 3 caffè al giorno, per un uomo, sono un valido aiuto contro la disfunzione erettile. Occhio, però, a non esagerare per non ottenere l’effetto opposto, tra tachicardia, ansia, infiammazione della prostata e altri stati di alterazione che sono decisamente poco amici dell’attività sessuale.

Il discorso vale anche per gli energy drink, pensati proprio per reintegrare vitamine e minerali, soprattutto per gli sportivi, rinfrescando.

Per quanto riguarda alcolici e superalcolici la questione è simile: un paio di bicchieri di vino possono aiutare a sciogliere il ghiaccio e a lasciarsi andare, con qualcosa in più si rischia solo di star male o di perdere completamente il controllo; il che non è sempre un bene, per lei perché può diventare preda anche di cattive intenzioni altrui, per lui perché mette a repentaglio l’intera performance sessuale.

Attività fisica

Per quanto riguarda l’attività fisica non ci sono dubbi: fa bene al corpo, alla mente e anche al sesso.

Addirittura da uno studio condotto dalla Società Italiana di Andrologia è emerso che l’attività sportiva riesce a combattere anche, in maniera molto pulita, problemi di disfunzione erettile.

Ma sotto il sole cocente estivo, ovviamente, esagerare non solo è vietato, ma anche alquanto improbabile: niente corse, niente addominali troppo duri, soprattutto per lei, sì, invece, a lunghe passeggiate in spiaggia, magari con il sole calante.

D’altro canto, si tratta di una location prettamente estiva e infinitamente romantica, che può trasformare un incontro “sportivo” in qualcosa di più sentimentale… o addirittura piccante!

Inoltre, secondo molti andrologi, i problemi di erezione per gli uomini, nelle stagioni più calde, spariscono: sarà merito di tutto quello che la natura, atmosfere incluse, riesce a regalarci?