YourMag » Benessere » Fitness e Wellness » Spinning: Cos’è, metodo e benefici
Spinning

Spinning: Cos’è, metodo e benefici

Lo Spinning è un’attività aerobica che mira a potenziare le capacità fisiche liberando allo stesso tempo la mente dallo stress e dalle energie negative.

Per ottenere questo risultato, lo Spinning si avvale principalmente di due supporti: la bicicletta fissa e il sottofondo musicale. Durante gli allenamenti, l’utilizzo di un cardiofrequenzimetro permette di calibrare lo sforzo in base alle proprie possibilità fisiche, aumentando gradualmente il ritmo di pedalata. L’attività viene proposta al ciclista come “viaggio” immaginario nel quale, a seconda delle variazioni del percorso, vengono simulati un aumento o una diminuzione della resistenza della bicicletta per coinvolgere al massimo le energie fisiche e la concentrazione mentale.

Lo Spinning: origini e storia

Lo Spinning nasce negli Stati Uniti alla fine degli anni Ottanta come attività preparatoria al ciclismo su strada; è il personal trainer Johnny Goldberg a perfezionarlo dal punto di vista tecnico con l’elaborazione dei primi programmi specifici. In Europa, questo sport si diffonde a partire dalla metà degli anni Novanta, proponendosi come una vera e propria filosofia di vita. Oggi lo Spinning è uno degli sport più praticati nelle palestre e nei centri sportivi di tutto il mondo.

I benefici dello Spinning

Sfruttando l’energia della musica e l’immagine di una meta ideale da raggiungere, lo Spinning aiuta a scaricare lo stress e le emozioni negative, migliorando l’umore e le capacità di concentrazione. Allo stesso tempo, i suoi esercizi producono tutta una serie di benefici per le articolazioni, il sistema cardiocircolatorio, la respirazione, la resistenza e il tono muscolare. Questa attività, inoltre, ha un effetto positivo sul metabolismo e sul controllo del peso in quanto aiuta a bruciare i grassi e ad espellere le tossine nocive.

Le regole di base dello Spinning

Per qualsiasi intensità e ritmo di pedalata, la posizione di base da tenere sulla bicicletta fissa è quella da seduti con le braccia leggermente piegate; il manubrio deve essere impugnato ad una distanza di circa 10 cm dal corpo. Per le salite, la postura da adottare è la “standing climbing”, nella quale il corpo è sollevato e proteso in avanti. Alcuni particolari tratti del percorso prevedono la posizione “jumping”, ovvero il continuo sollevamento del corpo.

La lezione tipo

Durante la lezione, gli istruttori guidano il ciclista in un “viaggio” ideale dove il percorso, irto di salite, discese e altre simulazioni, impone cambi di marcia, ritmi di pedalata differenti e aumenti dello sforzo fisico. Il sottofondo musicale allevia il senso di fatica liberando le endorfine e l’energia interiore. Un corso di Spinning prevede solitamente 3 o 4 lezioni settimanali di gruppo della durata di 50 minuti.