YourMag » Moda » Sex and the City: le regole di stile da seguire
Sex and the City: le regole di stile da seguire

Sex and the City: le regole di stile da seguire

Un paio di giorni fa è stato il ventennale della serie TV Sex and the City. Era il 6 giugno del 1998 quando è andata in onda la puntata pilota di una serie che sarebbe diventata cult e amatissima in tutto il mondo.

Sex and the City ha cambiato il modo di vedere le donne, trasformandone i costumi e demolendo vecchi tabù e stereotipi. La serie ha influenzato anche la moda, però.

Chi non si è ispirato alle quattro amiche di New York, riempiendo i suoi armadi con capi di abbigliamento e accessori creati apposta dalla costumista Patricia Field per Sex and the City?

Sex and the City: che cosa abbiamo imparato dalla serie in fatto di moda e di stile

Che cosa ha conquistato milioni di donne in tutto il mondo dello stile di Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha? Quali abbinamenti glamour hanno influenzato le fan della serie? Ecco qualche esempio che è rimasto nel cuore, e negli armadi, di tante telespettatrici della serie ambientata a New York.

Spazio all’esagerazione e alla sperimentazione

Chi ha seguito le storie di Sex and the City sa come le quattro amiche amino esagerare e sperimentare quando si vestono.

Con la moda ci si diverte e, così, spazio ai contrasti forti, ai colori accesi e agli abbinamenti improbabili, ma solo apparentemente, perché in realtà sono molto chic e di tendenza.

Ritornano anche i loghi sugli abiti, che tanto piacevano alla fine degli anni ’90 e che stanno spopolando di nuovo nelle declinazioni più diverse. Come non devono mancare le stampe, che sono molto glamour.

Esagerare e sperimentare dunque va bene e non bisogna avere paura di osare. Chi può dimenticare le quattro protagoniste di Sex and the City vestite da odalische nel deserto di Abu Dhabi, per esempio?

Che cosa non deve mancare nell’armadio di una fan di Sex and the City

Negli armadi di Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha di certo non possono mancare gli spaghetti dress, cioè gli abitini con le spalline sottilissime, molto di moda negli anni ’90, ma che possono essere rispolverati anche adesso ed essere tanto chic.

Il massimo della raffinatezza e del bon ton, però, si può raggiungere con una gonna a ruota, sia abbinata ad una camicia, sia nelle versione abito lungo. Le scarpe migliori da accoppiare sono sicuramente le décolleté.

Non possono mancare, poi, cappelli foulard che sembrano bandane, accessori perfetti che servono a dare quel tocco in più ad un look già perfetto e impeccabile. E, naturalmente, ciò che non si deve mai trascurare e sottovalutare è l’accessorio: le collane, le borse, le perle, gli strass e chi più ne ha più ne metta.

Perché, in fondo, la moda è un gioco e giocare è sempre piaciuto a tutte.