YourMag » Sessualità » Sesso mattutino: come stimolare la fantasia
Sesso mattutino: come stimolare la fantasia

Sesso mattutino: come stimolare la fantasia

Sono tantissime, ormai, le ricerche che confermano che il sesso mattutino sia la scelta giusta da attuare, per stimolare i cosiddetti “ormoni della felicità” e dare un input positivo alla giornata. Ma come stimolare questa “voglia”?

Non tutti hanno una buona predisposizione verso le attività al mattino, men che meno quelle romantiche e sessuali: c’è chi, appena sveglio, non proferisce parola fino al primo sorso di caffè e chi, prima di lavarsi i denti, non riesce ad articolare nemmeno i pensieri.

Nonostante la positività di alcuni risultati riguardanti le capriole tra le lenzuola in questa fase della giornata, quindi, può venire spontaneo chiedersi… ma è davvero possibile dare questa ventata di novità alla routine quotidiana senza percepirlo come uno sforzo e, cosa più importante, senza fare tardi al lavoro o a scuola, accompagnando i bambini?

In realtà, poiché “volere è potere“, basta organizzarsi in maniera leggermente differente dal solito e lasciare che tutto venga da sé!

Routine mattutina: come renderla più “hot”

La colazione da preparare, i bambini da “inseguire” per controllare che si lavino e si vestano in maniera appropriata, la lavatrice da programmare, le telefonate da fare: al mattino, tante volte, non resta nemmeno il tempo per scegliere il proprio outfit, tra una corsa e l’altra. Come si potrebbe anche solo pensare di inserire persino il sesso in questo “schema”? 

Cristina Bosch e John A. Robinson di The Hormone Zone hanno sottolineato quanto possa essere piacevole scambiarsi effusioni e coccole ancora mezzi addormentati… tutto si riduce ad impostare la sveglia una ventina di minuti prima del solito! Naturalmente, meglio evitare forzature: si può cominciare a prendere l’abitudine inserendo qualche nota piccante nelle mattine del weekend, dove ci si può alzare con più calma, per poi calibrare i propri desideri nella stessa maniera anche nei restanti giorni della settimana: far girare all’indietro di qualche minuto l’impostazione della sveglia non apparirà, così, un sacrificio ma una trasgressione!

L’importante, ovviamente, resta sentirsi a proprio agio. Se, quindi, può aiutare passare preventivamente qualche minuto nel bagno a rinfrescarsi… perché non provare? C’è anche chi preferisce regalarsi al partner dopo aver fatto gli esercizi di routine per restare in forma: secondo la Bosch e la Robinson, si tratta di un’ottima tattica perché l’adrenalina è già in circolo e tutto il corpo è pronto per “accogliere” altro movimento.

D’altro canto, diventa ancora più facile ottimizzare i tempi magari infilandosi sotto la doccia in due! Sono tantissime le coppie che amano rilassarsi insieme sotto lo scroscio dell’acqua (o, quando c’è più tempo, in una grande vasca da bagno piena di schiuma), cogliendo l’occasione per scambiarsi qualche carezza: è un veicolo naturale di sensazioni fortissime da non sottovalutare!

In piena notte

Se il vostro bioritmo è più notturno che mattiniero, ovviamente, si può tarare questa esperienza sul proprio specifico stile di vita: questo significa che se rimanete svegli fino a tardi a guardare un film o vi capita di svegliarvi nel cuore della notte e scambiare qualche chiacchiera intima e di complicità, trovare anche il tempo per fare sesso potrà aggiungere quel “quid” pronto a regalare un umore migliore, poi, per tutta la giornata seguente.