YourMag » Moda » Seno piccolo? Ecco gli outfit giusti!
Seno piccolo? Ecco gli outfit giusti!

Seno piccolo? Ecco gli outfit giusti!

Avere un seno prosperoso è il sogno di molte, ma la verità è che poco si parla dei vantaggi che, invece, hanno le donne dal seno piccolo, soprattutto in fatto di outfit.

Prendiamo l’esempio di un crop top super attillato, sportivo e cortissimo: ad una donna dal seno piccolo evidenzia le forme, i fianchi e valorizza molto la figura, mentre per chi ha un corpo più giunonico, di certo, non c’è speranza di sortire lo stesso effetto, anzi… il rischio è di diventare volgari, di apparire esibizioniste, di “osare” troppo. Ci avevate mai pensato?

Ad ogni corpo il suo outfit

In un momento storico in cui le protesi di silicone sono alla portata, quasi, di tutti, e addirittura rateizzabili, si è smesso di riflettere sul fatto che, più di un chirurgo plastico, a volte sarebbe necessario e sufficiente imparare a conoscersi, a piacersi, ad accettarsi nelle proprie uniche qualità che, anche nei difetti, o presunti tali, fanno di noi ciò che siamo.

Per moltissimo tempo il bon ton ha ritenuto che le misure giuste per il seno perfetto fossero quelle di una coppa di champagne: nulla di esagerato, quindi, né di vistoso, ma al contempo la silhouette che si riteneva sensuale e femminile per eccellenza.

L’importante, per essere felici e sentirsi soddisfatti, non è desiderare quello che non si ha, ma imparare a valorizzare al meglio quello che si ha, e in questo senso la scelta dell’outfit può fare davvero molto.

Oltre ai top corti sopracitati, chi ha un seno piccolo può vestirsi con stampe eccentriche, tessuti particolari, decorazioni di paillettes e balze, senza dover temere l’effetto volgare. Un fisico di questo tipo, infatti, al contrario di altri più giunonici, è in grado di mettere in risalto questo stile senza ricadere nell’eccesso. Un bel vantaggio!

Anche scollature molto profonde e una lingerie un po’ più “estrema”, come reggiseni molto lavorati, imbottiti e push-up, possono essere indossati senza alcuna restrizione. Lo stesso vale per le minigonne, utili per valorizzare altre parti del corpo come gambe e fondo schiena, mentre una bella cintura può essere utilizzata per sottolineare il punto vita e rendere così l’intera figura più a clessidra, quindi più femminile.

Da evitare

Naturalmente, esattamente come esistono capi che valorizzano risultando, a loro volta, valorizzati, ne esistono altri assolutamente da evitare, che non si dovrebbero nemmeno guardare quando si va a fare shopping, in questi casi. Qualche esempio?

Top over size o a fascia, scollature a cuore e tutti quegli abiti che finiscono per “appiattire” del tutto o per ingannare l’occhio in negativo, lasciando percepire forme quasi inesistenti ed eliminando  sensualità e femminilità.

Insomma, focalizzando l’attenzione sui pregi e, soprattutto, imparando a conoscere i propri punti deboli, si può investire su un look che sia personalizzato al 100% e che rifletta all’esterno la nostra personalità!