Seduzione: istruzioni per l'uso
YourMag » Vita di Coppia » Seduzione: istruzioni per l’uso
Seduzione: istruzioni per l'uso

Seduzione: istruzioni per l’uso

Sedurre è semplice o no? E si seduce sempre per conquistare qualcuno? Non sempre i gesti che si compiono mirano alla conquista, ma spesso solo a confermare la propria capacità di piacere.

A sostenerlo è Joseph Messinger, nel suo libro “Il linguaggio proibito del corpo”, in cui spiega che alcune volte i comportamenti che sembrano seduttivi non lo sono, non nel senso della conquista, ma hanno lo scopo di capire se e quanto si piace agli altri.

Così l’esigenza di confermare la propria potenzialità a piacere agli altri, spinge ad essere seduttivi e a provare a superare sé stessi, anche perché flirtare è diventata un’abitudine molto comune, anche nel nostro Paese.

Seduzione: ecco come sedurre a seconda del modo di essere e della situazione

Infatti, secondo un sondaggio effettuato da un sito di incontri, gli italiani trascorrono 84 minuti ogni giorno provando a fare nuove conoscenze sia nella vita reale che sul web. Ma come si seduce? Ecco i modi di sedurre individuati da Messinger nel suo libro.

La seduzione passa attraverso i sensi

Ci sono persone a cui basta muovere una mano o fare un’espressione del volto per sedurre una persona; sono sufficienti i gesti del corpo per mostrare tutta la propria bellezza ed eleganza.

Altrettanto efficace è il tatto che, per quelli che lo usano come arma di seduzione, serve ad accorciare le distanze, a conquistare i propri interlocutori, dando la sensazione di avere raggiunto una certa intimità.

Infine, la seduzione può passare anche attraverso la voce e l’olfatto. Nel primo caso un timbro di voce particolare può risultare molto accattivante ed intrigante e non passa certamente inosservato; mentre certi odori e profumi sono invitanti e seduttivi, al contrario di altri che, invece, non lo sono affatto.

Quando dietro ai gesti non c’è l’intento di sedurre

Spesso, però, accade anche che dietro ad alcuni gesti ed atteggiamenti ci sia solo la voglia di piacere, provocando un impatto su chi sta di fronte.

Non c’è la volontà di conquistare e andare oltre, dunque, ma alcune volte c’è esclusivamente il desiderio di “alzare l’asticella” della seduzione, senza arrivare tuttavia al contatto fisico.

Sedurre usando l’altra persona come uno specchio

Ci sono persone, poi, che vedono gli altri come mezzi per ricevere approvazioni e gratificazioni e, quindi, non sono interessate a chi sono veramente. Queste persone puntano soprattutto sul loro corpo ed hanno problemi di autostima.

Qualche cosa di simile la fa chi pratica attività e sport estremi, perché il segreto della sua seduzione è costruirsi un’immagine attraverso le emozioni e le sensazione eccitanti che suscita negli altri.

Infine, c’è anche chi riesce a sedurre attraverso la sua maschera sociale, grazie al suo lavoro di prestigio. Questo atteggiamento è tipico degli uomini di potere e di grande carisma.