YourMag » Sessualità » Relazioni: 6 su 10 nascono online
relazioni: 6 su 10 nascono online

Relazioni: 6 su 10 nascono online

È indubbio che la tecnologia abbia cambiato le nostre vite in modi anche subdoli, di cui non abbiamo quasi più consapevolezza, nel bene o nel male. Questo fenomeno ha contagiato anche il mondo delle relazioni e dell’eros.

Sono lontani i tempi in cui ci si incontrava per caso, ci si scambiava i numeri di telefono e si programmavano i primi appuntamenti per dare inizio ad una relazione, che fosse amorosa o semplicemente di stampo erotico.

Oggi, almeno stando ai numeri, la maggioranza degli incontri avviene online prima di concretizzarsi nel mondo reale.

Il fenomeno

È stato condotto uno studio, in merito, su un campione “libertino” tutto europeo. L’idea è nata proprio nel team che è a capo di un sito di incontri, curioso di capire quali fossero le dinamiche odierne legate agli incontri online; l’obiettivo era quello di trarne statistiche generali e, soprattutto, capire quanto e come la tecnologia abbia cambiato questa fetta di vita, nei giovani come nelle persone più mature.  Ma di cosa si tratta, esattamente?

Quando si parla di casual dating, si intende una fascia di utenti che, spesso, si iscrivono a siti web o app per incontri, con un obiettivo ben preciso: nessun impegno, solo sesso, che si tratti di una sola notte o si trasformi in una relazione a lungo termine; alcuni si dedicano anche a scambi di coppia, naturalmente coinvolgendo sia incontri eterosessuali che omosessuali.

Da queste interviste ne è emerso un riscontro statistico interessante: il 54% delle persone fa conquiste online, non solo attraverso i siti dedicati, ma anche tramite social network; il 25% invece “acchiappa” in locali e feste e il 16%, infine, riesce nell’impresa al supermercato o facendo shopping.

Ma non è tutto.

Sarebbero gli over 40 e over 50 a reputare il web un luogo sicuro ed idoneo per rimediare qualche “preda”, senza troppa differenza tra uomini e donne, in percentuale. D’altro canto, quello è anche un momento particolare dell’età, in cui feste e locali sono di certo meno frequenti rispetto alla vita mondana di un ventenne.

In Italia

La fama dei latin lover sembra stia lasciando il podio a quello che un tempo era definito il gentil sesso: gli uomini sono più pigri, meno attivi, aspettano un po’ di più che le cose “gli caschino dal cielo”. Al contrario, le donne si dimostrano più intraprendenti e “pepate”. Dalle stime emerge che solo il 18% delle donne ha affermato di aver avuto un solo partner nel 2016, mentre per gli uomini i numeri maggiori vanno a descrivere persone che hanno avuto da una a quattro partner, al massimo, nello stesso range di tempo. Addirittura il 37% delle donne avrebbe avuto anche fino a 10 uomini nell’ultimo anno.

Per quanto riguarda la frequenza, il 49% degli intervistati italiani ha dichiarato di avere rapporti sessuali una volta alla settimana, il 33% una o più volte al giorno e il 18% con frequenza minore, da una a sei volte l’anno.

Conclusioni

Sono tantissime le coppie solide che “scoppiano”, tra fidanzamenti lunghi che finiscono o matrimoni che si interrompono, motivo per il quale sono tantissimi gli over 40 e over 50 a cercare divertimento o l’anima gemella, con tutte le difficoltà del caso. In questo senso la tecnologia sembra andare loro incontro, aiutandoli e supportandoli in qualcosa di cui probabilmente avrebbero più timore o imbarazzo ad affrontare di persona, o semplicemente offrendo occasioni difficili da avere se non si dispone di una rete di conoscenze così vasta.