YourMag » Famiglia » Quando fare la carta d’identità ai bambini e cosa serve
Carta identità bambini

Quando fare la carta d’identità ai bambini e cosa serve

Quando in una  famiglia fa la comparsa un nuovo cittadino, i genitori iniziano certamente a pensare al suo futuro. Scuola, quindi, ma anche i vari documenti che saranno indispensabili al neo-arrivato/a per vivere.

Tra i documenti ufficiali più utili spicca sicuramente la carta d’identità. Quest’ultima permette ai minori di viaggiare in aereo senza il passaporto, ma semplicemente muniti della carta d’identità (sempre che la compagnia aerea e il Paese di destinazione lo permettano). Il documento in questione è utile per espatriare senza essere iscritti nel passaporto del genitore. Pertanto, la carta d’identità è fondamentale per poter viaggiare a lunghe distanze o abbandonare l’Italia senza portarsi dietro documenti come il passaporto. Tuttavia, occorre ricordarsi che i minori di 14 anni possono uscire fuori dall’Italia con questo documento soltanto accompagnati da un genitore. In altri casi è necessario che abbiano con sé un altro accompagnato munito della cosiddetta “dichiarazione di accompagno” ufficializzata dalla questura.

Quando fare la carta d’identità ai bambini

La legge non stabilisce un termine preciso per fare la carta d’identità ai minorenni. Questa scelta, quindi, dipende dal singolo genitore ed è relativa alle possibilità dei piccoli. La carta d’identità serve, certamente, quando si viaggia molto. Può venir richiesta nelle affollate aree urbane, come gli aeroporti o le stazioni ferroviarie. I membri della Polizia di Stato e dei Carabinieri possono fermare i cittadini per un controllo di documenti. In questo caso è necessario presentare la carta d’identità per evitare i problemi. In genere la carta d’identità viene fatta circa a 11-12 anni, quando il minorenne inizia a uscire di più da solo o con gli amici.

Cosa serve per la carta d’identità dei bambini

Al momento della richiesta del documento devono presenziare entrambi i genitori, muniti con il loro documento identificativo, assieme al bambino. Servono altresì 3 foto del formato tessera, tutte uguali, a colore, su sfondo bianco e con il bambino chiaramente visibile a viso scoperto. Generalmente vengono richiesti 5 euro per il rilascio del documento, che viene realizzato in maniera immediata. Oltre alla versione cartacea esiste un’alternativa elettronica simile a una normale carta di credito. Tuttavia, per realizzare quest’ultima il Comune potrebbe impiegare diversi mesi di tempo. La presenza di genitori serve a rendere il documento valido ai fini dell’espatrio. Qualora però uno dei due genitori si trovasse impossibilitato a presenziare potrebbe compilare l’apposito modulo per l’assenso all’espatrio dei minori. Oltretutto, il genitore assente dovrebbe essere sostituito da 1 testimone d’identità del minore.