YourMag » Bellezza » Pulizia profonda del viso contro le impurità
pulizia del viso

Pulizia profonda del viso contro le impurità

Quanto spesso è necessario eseguire una pulizia del viso profonda dipende dal tipo di pelle di ogni donna, ad esempio, se la pelle presenta delle zone lucide o più scure è bene effettuare una pulizia del viso una volta alla settimana fino a quando la pelle del viso riuscirà a riequilibrarsi ed riuscire così poi ad effettuare la pulizia ogni due settimane. Esistono poi delle donne per cui è sufficiente effettuare una pulizia del viso una volta al mese, ma questo oltre che per caratteristiche genetiche dipende anche da una costante e attenta cura del viso come per esempio struccarsi regolarmente con un buon detergente e tonico ogni sera prima di andare a dormire. In ogni caso soprattutto la pulizia profonda del viso è rivolta ad eliminare punti neri e brufoli derivanti dall’accumulo di impurità ambientali o prodotti dal corpo stesso. Per prevenire questi problemi oltre ad una pulizia del viso quotidiana è necessario cambiare abitudini alimentari a favore di una dieta giornaliera sana ed equilibrata.
Ci sono servizi specializzati per la pulizia del viso, ma non tutti hanno il tempo o i soldi per sostenere questi costi, qui vi propongo una guida per fare una pulizia profonda del viso da sole a casa

1. Lavare il viso con acqua fresca e sapone.

2. Massaggiati dolcemente il viso con la punta delle dita sulla zona del labbro superiore, mento, fronte e collo per rilassare i muscoli. Questo preambolo permette ai pori di aprirsi più facilmente e favorisce la produzione di collagene ed elastina a livello cellulare.

3. Utilizza un buono scrub specifico per il viso e prosegui il massaggio del viso delicatamente.

4. Posiziona il volto di fronte a una pentola con acqua bollente – separati almeno 30 centimetri in modo che il vapore aiuti ad aprire i pori. Per renderlo più efficace copri la testa con un asciugamano o un panno in modo che il vapore sia più concentrato. Questo passaggio può essere pericoloso perché si maneggia acqua bollente, quindi se avete bambini piccoli nelle vicinanze o per qualche altra ragione vi sentite insicure con questo metodo, sostituite questa tecnica con l’applicazione di asciugamani molto caldi sul viso.

5. Una volta che i pori si sono aperti con le mani appena lavate con acqua e sapone, procedete a rimuovere i punti neri stringendo con i polpastrelli, mai con le unghie. Si consiglia di avvolgere la punta delle dita con garze asettiche per evitare ulteriori infezioni. Se ci sono escoriazioni, non continuare. Evita di schiacciare le zone arrossate o già infiammate che precedono lo scoppio di brufoli o punti neri, questo non farà che peggiorare la zona.

6. Quando hai terminato applica una lozione o tonico con un batuffolo di cotone e poi una buona crema idratante.

7. Infine, lascia passare almeno due ore prima di applicare il trucco, anche se la cosa migliore sarebbe aspettare fino al giorno successivo per dare tempo alla pelle di rigenerarsi e riposarsi.