YourMag » Intrattenimento » ”I percorsi della memoria” progetto fotografico dei luoghi vissuti ed abbandonati
percorsi della memoria

”I percorsi della memoria” progetto fotografico dei luoghi vissuti ed abbandonati

Proseguirà anche questanno, il progetto fotografico “I percorsi della memoria“ che raccoglie frammenti di vita catturati dall’obiettivo del fotografo Claudio Zecchin, definito il “poeta del B&W”, e che vede come protagonista la modella torinese Nicoletta Branco.

I percorsi della memoria è un progetto avviato nel 2016 da Claudio Zecchin e dalla modella Nicoletta Branco: già oggetto di numerose mostre il progetto è destinato a proseguire anche nel corso del 2017.
I perchè di questo progetto

“Viviamo in un Paese ricco di storia e di strutture magnifiche che, troppo spesso, vengono abbandonate al loro destino…” dice Nicoletta Branco, la modella torinese che, assieme al celebre fotografo Claudio Zecchin percorre un sentiero in luoghi immersi nel loro profondo silenzio, ricchi di storia e di vita vissuta.

Luoghi dai quali echeggiano sussurri di gioia e folate di sconfinata tristezza, luoghi che parlano, ridono e piangono nella loro infinita solitudine, luoghi dove amore ed odio si sono intrecciati per secoli, e luoghi che ti trasmettono la sofferenza ed il dolore dei quali i muri ne sono i silenziosi e discreti custodi. È quasi un viaggio al confine del paranormale, dove il passato ed il presente si fondono e si amalgamano, dando vita ad una sconcertante danza di emozioni e sentimenti.
I luoghi

Ospedali psichiatrici abbandonati, dove vecchi cenci ormai lisi e vetuste apparecchiature testimoniano le afflizioni e la disperazione, maestose ville settecentesche immerse in secolari parchi, con stupendi affreschi sbiaditi che cercano di farsi spazio tra le muffe ed i rampicanti.

Luoghi di culto sconsacrati e decadenti all’interno dei quali si stagliano ancora enormi altari di marmo e capitelli di pietra, castelli, manieri e interi paesi abbandonati dove affiorano qua e la, tra i calcinacci, arredi dall’aspetto sinistro, oggetti, manoscritti e fotografie ingiallite.

Vecchi binari ormai in disuso e carrozze ferroviarie di legno e ferro arrugginito che emanano ancora gli odori e le antiche fragranze dell’epoca.

“Il fine di questo progetto è anche quello di portare all’attenzione dell’opinione pubblica lo stato di abbandono e di fatiscenza nel quale versano molti edifici storici, affinché qualche piccola azione possa essere intrapresa per la loro salvaguardia” dice la modella del progetto Nicoletta Branco.

“Sono luoghi che meritano rispetto, luoghi colmi di storia, luoghi che, con grande dignità, si lasciano avvolgere dalle spire della rigogliosa natura che li circonda e che attendono di scomparire per sempre inghiottiti dal tempo.

Alcuni scatti contenuti nel progetto, sono stati integrati all’interno del libro scritto dalla modella e disponibile da questo mese in tutte le librerie, “Scottanti rivelazioni di una modella social“, edito da Booksprint Edizioni.

I prossimi eventi in programma con Nicoletta Branco e Claudio Zecchin

  • Venerdì 26 Gennaio 2017, in diretta da Roma ai microfoni di Radio Kaos Italy, nella trasmissione “Avanti Tutta” (dalle ore 19 alle ore 21). Live sul canale YouTube
  • Sabato 28 Gennaio 2017 dalle ore 17,30 – prima presentazione del suo libro “Scottanti rivelazioni di una modella social” a Rivoli (TO), presso le Librerie Panassi di P.zza Garibaldi
  • Giovedì 16 Febbraio 2017 dalle ore 20,30 Nicoletta Branco ed il fotografo Claudio Zecchin saranno presenti ad un evento organizzato dall’Osteria Chichibio di Borgone di Susa (TO), con mostra fotografica “I percorsi della memoria”, presentazione del libro e cena a buffet.