YourMag » Psiche » Parlare con estranei aumenta il tasso di felicità
parlare estraneo aumenta felicita

Parlare con estranei aumenta il tasso di felicità

Essere di buonumore può decisamente cambiare la giornata, a mettere il carico da novanta ci pensa la scienza: chiacchierare con estranei può influire sulla felicità individuale.
Introversi contro estroversi: vince chi sorride di più
A pensarci bene non tutti sono portati per scambiare qualche chiacchiera con una persona mai vista prima.
Ci sono moltissimi tipi di personalità ed ognuno di noi è diverso dall’altro. C’è chi ama soffermarsi a parlare con qualcuno appena incontrato e chi invece odia anche solo alzare la testa verso il vicino di posto su un treno.
A volte, nelle persone che ci circondano, subentrano emozioni come la timidezza o il disagio di dover condividere spazi comuni con estranei. Pensiamo ad un gesto semplice come quello di prendere l’ascensore e capiremo all’istante di cosa stiamo parlando.
Sono pochi minuti, anzi, a volte anche una sola piccola manciata di secondi che però non sembrano finire mai. Il silenzio è disarmante e al di là di uno sguardo fugace o di un sorriso tirato e di circostanza non ci si spinge.
Eppure la scienza ribadisce un concetto che sta alla base della natura degli esseri umani: la socializzazione è fondamentale per le persone.
Da sempre, gli esseri umani hanno cercato di far gruppo per sostenersi e confrontarsi. Da sempre si pensa che una persona sola sia triste e possa finire per diventare pazza a causa della solitudine.
Allora perché non siamo in grado di stabilire dei rapporti cogliendo al volo l’occasione per scambiare due parole con un semplice sconosciuto?

Basta poco e il primo passo è fatto
La psicologia e l’antropologia hanno da tempo preso in considerazione la connessione tra i rapporti umani ed il risultato ci dovrebbe spingere ad essere un pochino più espansivi ed estroversi.
Sarà sufficiente farci caso per capire il significato della parola felicità con la quale viene descritta questa grande ricerca scientifica. Dopo aver parlato anche solo per qualche secondo con uno sconosciuto, aver scambiato una battuta ed aver riso insieme, il corpo si sente rilassato ed euforicamente scosso da una leggera sensazione di benessere.
Provare per credere, la felicità potrebbe dipendere dal rapporto che instauriamo con le persone che ci circondano nella vita di tutti i giorni: il pendolare a fianco a noi sui mezzi di trasporto, un signore in coda per il giornale come noi e altre mille occasioni simili.
Basta solo provare ad essere più positivi verso la vita e verso il prossimo, staccare la spina dalla frenesia che non ci permette nemmeno di accorgerci di chi ci sta intorno ed aprirsi ad una socializzazione inaspettata.

A volte dai casi più fortuiti ed inaspettati nascono amicizie in grado di durare nel tempo, ma, anche se non dovesse succedere, sarebbe comunque un buon motivo per rasserenare la giornata con un po’ di buonumore in più!