YourMag » Bellezza » Palpebra cadente
palpebra cadente

Palpebra cadente

Le palpebre cadenti sono un problema molto comune anche perché nella maggior parte dei casi il fattore scatenante è l’età.

Se in alcuni casi non portano alcun disturbo in molti altri provocano problemi visivi o semplicemente disagio, in particolare nelle donne. Proprio per questo sono in aumento le persone che chiedono di sottoporsi ad un intervento estetico volto a superare questo problema.

Palpebre cadenti: ecco le cause scatenanti
Dal punto di vista scientifico si parla anche di blefaroptosi e si manifesta quando la pelle sopra gli occhi, scende fino a ricoprire parte del bulbo oculare. Se la superficie coperta è di dimensioni piuttosto grandi vi possono essere delle limitazioni visive. La palpebra cadente può riguardare un solo occhio o entrambi. A causare questo difetto è un indebolimento dei muscoli sopra gli occhi a causa anche di un appesantimento della pelle. Nella maggior parte dei casi si tratta di un disturbo che si presenta con il passare degli anni, ma non mancano casi in cui questo difetto può essere anche congenito. Anche se raramente la palpebra cadente può essere causata anche da patologie che colpiscono le fasce muscolari, oppure da traumi o da un’infiammazione.

Prevenire le palpebre cadenti
È possibile prevenire le palpebre cadenti? Anche se non è possibile eliminare del tutto la probabilità che si formino delle palpebre cadenti, si possono sempre avere degli accorgimenti costanti nel tempo e tendenti a rallentare il processo di invecchiamento cutaneo. È necessario evitare alcool, fumo, stress e l’esposizione incauta al sole. Per favorire il rinnovamento cellulare, invece, è necessario avere un’alimentazione sana ricca di antiossidanti, vitamine e sali minerali, cioè assumere quotidianamente frutta e verdura. Tra i frutti particolarmente utili a prevenire la palpebra cadente vi è l’uva ricca di resveratrolo. Per prevenire la formazione è necessario lavare il viso, ed in particolare la zona degli occhi con acqua fredda questa infatti agisce da tonificante. Per ridurre la palpebra cadente è possibile usare piccoli rimedi della nonna, ad esempio usare delle fettine di cetriolo fresco e tenerle sugli occhi per una ventina di minuti.

Eliminare le palpebre cadenti
Per eliminare le palpebre cadenti, che diano o meno fastidio al campo visivo, è possibile sottoporsi ad un intervento di blefaroplastica. Si tratta di una piccola operazione chirurgica della durata di circa 20 minuti e che consente di asportare l’adiposità accumulata e di sollevare le palpebre. L’intervento prevede un’anestesia locale e le cicatrici vengono nascoste nella rima palpebrale e di conseguenza non saranno visibili.