YourMag » Famiglia » Neo mamme: cosa fare se il bimbo non dorme?
Neo mamme: cosa fare se il bimbo non dorme?

Neo mamme: cosa fare se il bimbo non dorme?

Che cosa manca di più ad una neo mamma, quando ha un bambino piccolo? Certamente il sonno, perché quando si ha a che fare con un neonato si dorme veramente poco.

Avere un figlio è una cosa bellissima, ma non è sempre facile gestire un neonato, soprattutto quando si tratta del momento del sonno.

Tanti bambini dormono poco ma, nonostante sia un fatto normale, ciò non consola affatto le mamme, che molte volte sono costrette a passare intere nottate insonni.

Neo mamme: qualche consiglio per superare le notti in bianco

Se si dorme poco, naturalmente, le energie e le forze vengono meno; dunque dormire le giuste ore è molto importante. Ecco, allora, qualche consiglio per provare a far coincidere il sonno della neo mamma con quello del suo bambino, ma anche qualche suggerimento per farlo addormentare nel minor tempo possibile, come provare a metterlo nella posizione più comoda.

Approfittare del sonno del bambino per dormire e rilassarsi

Se un neonato dorme molto poco, l’unica cosa che può fare la sua mamma per riposare un po’ è approfittare dei momenti in cui il piccolo dorme. Così, appena lui si addormenta, la mamma dovrebbe fare la stessa cosa: mettersi a letto e dormire. Quando si è molto stanche ed il fisico ne ha bisogno, il sonno viene anche “a comando”.

Una raccomandazione molto importante, però, è quella di spegnere il telefono. Se si riesce a far coincidere il proprio sonno con quello del proprio bimbo, non deve essere una telefonata a rovinare tutto. 

L’energia, poi, non si riacquista solo facendo una bella dormita, ma anche rilassandosi e facendo qualche cosa che possa regalare gioia e serenità. A seconda dei propri gusti, delle proprie inclinazioni e del tempo che si ha a disposizione, va bene tutto: leggere, fare un bagno caldo, telefonare ad un’amica.

Le abitudini aiutano il bambino a dormire meglio e di più

I bambini, soprattutto se molto piccoli, amano le abitudini. Prima di portare il piccolo a letto, quindi, è bene creare un rito da ripetere ogni sera e possibilmente allo stesso orario. Si può scegliere tra raccontare una favola, cantare una ninna nanna o, semplicemente, stare qualche minuto a coccolarlo. Tutto questo serve a farlo dormire molto e tante ore di fila.

Il cibo aiuta contro la stanchezza

Una buona alimentazione aiuta a combattere la stanchezza. E’ necessario puntare specialmente sui cibi che danno energia e fanno recuperare velocemente le forze. Da preferire, dunque, verdura, frutta fresca e secca, miele, pesce, cereali e farine integrali; mentre vanno banditi gli zuccheri e i grassi.

Chiedere aiuto

Infine, se tutti questi consigli non servono ad alleggerire il lavoro di mamma, che è bellissimo, ma faticoso, è giusto non pretendere troppo da se stesse e non vergognarsi di chiedere aiuto, soprattutto se non si ha un compagno accanto.