YourMag » Vita di Coppia » Natale a casa di lui: come uscirne indenni
famiglia, pranzo, lui, natale

Natale a casa di lui: come uscirne indenni

Natale è, ormai, alle porte e il vostro fidanzato vuole che passiate questa festa con la sua famiglia. Che l’invito sia arrivato da lui o dai suoi, poco importa, il panico è lo stesso.

Andare a pranzo a casa dei genitori del proprio partner, soprattutto in una ricorrenza importante com’è il Natale, può essere impegnativo.

È sufficiente, però, restare tranquille, non farsi prendere dal panico, seguire qualche suggerimento e tutta la giornata filerà liscia e senza alcun intoppo.

Come sopravvivere alla famiglia del proprio fidanzato

Cominciamo con il biglietto da visita di ogni persona: l’abbigliamento. Se siete invitate a casa di lui, è bene evitare un abbigliamento troppo sexy con tacco 15 e scollature profonde, preferite un outfit sobrio ma curato. Insomma, non dovete esagerare, ma neanche vestire in modo trascurato e sciatto. Così, via libera a un trucco leggero, ad abiti semplici ma non trasandati e a scarpe o stivali comodi.

Portate qualche regalo: attenzione a tutti i componenti della famiglia

Non è mai molto elegante presentarsi a casa di qualcuno con le mani in mano, meno che mai a casa della mamma del proprio fidanzato. Così, un regalino per la padrona di casa è d’obbligo e anche in questo caso, proprio come per il look, è necessario sceglierlo con cura. Se optate per qualche cosa da mangiare, scartate immediatamente l’idea di portare l’ennesimo panettone, ma indirizzatevi su qualcosa di più originale: un dolce tipico delle vostre parti, qualora abitaste in un’altra zona, o dei torroncini o altri dolci tipici del periodo natalizio. Ogni buona padrona di casa ama anche ricevere soprammobili e altri oggetti, quindi orientatevi, magari, su qualche centrotavola natalizio. Infine, non dimenticate dei regalini peri bambini, se ci sono. Servono a farvi fare una bella figura con loro, ma anche con gli adulti. Non dimenticate neanche di conversare con tutti, anche se siete assalite da nonne, nonni, zii, zie, cugine e cugine sconosciuti, niente panico: “concedetevi” un po’ a tutti con garbo e gentilezza e supererete indenni la prova.

Come comportarsi a tavola

E’ superfluo dire che è bene mangiare con la bocca chiusa e senza fare versi, ma non è solo questo che non si deve fare. Innanzitutto, anche se il cibo non è di vostro gradimento, mangiate tutto, sforzatevi di farlo perché non è carino lasciare la roba nei piatti. Allo stesso tempo, pur mentendo spudoratamente, non lesinate i complimenti per le ottime pietanze. La suocera va adulata sempre. Altra regola da non infrangere assolutamente: niente effusioni a tavola, neanche altrove, in realtà. Risultereste poco eleganti e potreste mettere in imbarazzo gli altri. Infine, finito il pranzo, offritevi per aiutare a sparecchiare la tavola, anche se è l’ultima cosa che vorreste fare.