YourMag » Moda » Moda in ufficio: gli outfit off limits in estate
Donna in ufficio si rinfresca dal caldo con un ventilatore

Moda in ufficio: gli outfit off limits in estate

Quando le temperature aumentano e si deve andare in ufficio il dress code diventa un problema, perché è difficile conciliare il giusto outfit con il caldo estivo.

Qualche concessione naturalmente è possibile, e tenere nell’armadio tailleur o abiti troppo pesanti è consentito. Dunque, sono concessi abiti più comodi e leggeri, ma senza esagerare.

Bisogna sempre tenere conto che non stiamo andando a un party in spiaggia, ma in ufficio, con capo e colleghi per lavorare.

Moda in ufficio: ecco che cosa è meglio non indossare in estate

Così, ci sono dei capi di abbigliamento e degli accessori che è meglio non indossare in ufficio perché non fanno fare una bella figura, ma risultano fuori luogo e inopportuni. Ecco, allora, cosa è davvero off limits quando si va sul posto di lavoro.

Bandito ogni tipo di “nudità”

Di certo nessuna di voi ha mai pensato di andare in ufficio nuda ma, a volte, in estate verrebbe la tentazione di farlo a causa delle temperature veramente insostenibili. Così, non potendo optare per il “nudo integrale”, che sarebbe veramente troppo hot, in maniera non affatto bon ton si scoprono le spalle, la schiena, la pancia e le cosce.

Vanno assolutamente evitati, quindi, i prendisole o i caftani ricamati o semplici, che sono più adatti alla vacanza che alla città e al posto di lavoro. Banditi anche gli strapless, ossia tutti quei capi di abbigliamento che scoprono le spalle e la schiena, come top o abiti a fascia, e i crop top, perché tutto ciò che lascia vedere la pancia non va bene. Anche se la voglia di mostrare il ventre piatto, l’abbronzatura o il nuovo piercing è forte, è bene resistere perché il crop top per l’ufficio è off limits, anche se abbinati a un paio di pantaloni a vita alta.

Altrettanto, infine, lo sono le canottiere, concesse solo se indossate con un blazer di lino, e gli shorts inguinali e le minigonne troppo corte, decisamente di cattivo gusto anche se si hanno delle belle gambe. Il dress code da ufficio non transige: la gonna non deve superare il ginocchio

Occhio anche a cosa mettete ai piedi

Anche le scarpe che mettete sono importantissime, del resto Cenerentola insegna che una scarpetta può cambiare la vita. Sconsigliatissimi infraditociabatte, ma anche zoccoli zatteroni di sughero, che certamente non sono adatti per l’ufficio. Se proprio non ne potete fare a meno (ma fatelo!), dovete avere una pedicure inappuntabile.

Attenzione al colore

Gli abiti di lino e di cotone dai colori chiari sono adatti alle temperature caldissime dell’ufficio, ma è opportuno che siano ben foderati nei punti “strategici” per evitare trasparenze eccessive e poco eleganti. Allo stesso modo, è poco fine usare il reggiseno del bikini, magari con i lacci colorati che spuntano dal collo, al posto della lingerie.