YourMag » Moda » Moda: il premio al capo più eco friendly
Global Change Award H&M Foundation

Moda: il premio al capo più eco friendly

In un’epoca, come la nostra, in cui si cerca di rendere tutto eco friendly e sostenibile, anche la moda va verso questa direzione con creazioni che vogliono salvare il pianeta.

Così, chi lavora nella moda, non ha solo l’ambizione di creare abiti che conquistino uomini e donne, ma anche quella di trasformare la moda lineare in moda circolare, che renda migliori le condizioni di tutti noi.

Per favorire questa nuova idea di moda ed aiutare i nuovi talenti creativi, nel 2015, grazie alla no profit H&M Foundation, è nato il Global Change Award.

Moda: al via le votazioni per il Global Change Award per il capo più eco friendly

In questi giorni sono partite le votazioni per decretare i cinque vincitori della 3° edizione del Global Change Award. Sarà possibile votare online fino al 16 marzo per decidere quale sarà la classifica dei cinque finalisti, che dovranno dividersi un premio di un 1 milione di euro.

I vincitori selezionati

I partecipanti alla 3° edizione del premio della Fondazione H&M sono stati 2600, provenienti da 151 Paesi, con una percentuale molto alta di donne (ben il 61%). Le Nazioni che hanno inviato il maggior numero di contributi creativi sono stati il Bangladesh, la Francia, l’India, l’Indonesia, l’Italia, la Nigeria, il Pakistan, il Regno Unito, la Svezia e gli Stati Uniti.

I cinque vincitori, che si potranno votare sul sito del Global Change Award, sono stati scelti da una commissione di esperti internazionali, che hanno competenze in diversi ambiti, come quello della moda, della sostenibilità, della circolarità e dell’innovazione. I risultati della votazione si avranno il 20 marzo e saranno resi noti durante una cerimonia di premiazione, che si svolgerà in Svezia, a Stoccolma.

Il premio alle idee eco friendly vincitrici

L’idea eco friendly più votata sul sito internet vincerà 300 mila euro, la 2° 250 mila euro e, infine, la 3°, la 4° e la 5° classificata prenderanno 150 mila euro ciascuna. Tutti e cinque i finalisti entreranno in un programma di innovazione, che durerà un anno e sarà organizzato dalla H&M Foundation, in collaborazione con Accenture e Kth Royal Institute of Technology di Stoccolma.

In questo anno i vincitori acquisiranno diversi strumenti e competenze, che saranno utili nel loro lavoro. Inoltre, saranno seguiti da un network di esperti, che li aiuteranno a sfruttare nel modo migliore, non solo le loro idee, ma anche il denaro vinto.

Ecco le idee eco friendly in concorso in questa 3° edizione del Global Change Award: abiti biodegradabili creati con le radici di funghi (Fungi Fashion); abiti di bio-tessuti sostenibili realizzati  con gli scarti dei raccolti alimentari (Crop-A-Porter); rendere le alghe in fibre bio ed eco friendly, che fanno bene anche alla pelle (Algae Apparel); un filo che semplifica il riciclo e le riparazioni (Smart Stitch); e infine, la creazione di nuove fibre tessili, separando le miscele di cotone e poliestere (The Regenerator).