YourMag » Moda » Moda: ecco i siti migliori per chi ama il second-hand
Moda: ecco i siti migliori per chi ama il second-hand

Moda: ecco i siti migliori per chi ama il second-hand

Il mondo del “second-hand” è accattivante un po’ per tutte, soprattutto quando si tratta di beccare occasioni vintage o pezzi extra-lusso a prezzi abbordabili… quindi perché farsi scappare questa opportunità?

Per un lungo periodo gli abiti di seconda mano sono passati in secondo piano, quasi come se acquistarli potesse mettere in imbarazzo le acquirenti.

Negli ultimi anni, invece, si è riscoperto il mondo del vintage, delle occasioni imperdibili, dei mercatini dell’usato pieni di oggetti e bancarelle su cui trovare di tutto, dai giochi con i quali perdevamo intere giornate da bambine agli abiti originali anni 60-70-80, con cui non solo essere alla moda secondo i corsi e ricorsi storici dettati dalle passerelle, ma anche stupire le amiche indossando qualcosa di veramente unico e non rivisitato in chiave moderna.

E se queste bancarelle fossero… virtuali?

Con l’avvento degli smartphone è diventato tutto ancora più semplice e ci si può aggiudicare pezzi incredibili e ricercatissimi semplicemente con un click!

Le app e i siti più gettonati

A seconda degli acquisti che si ha intenzione di fare, ovviamente, cambiano le “destinazioni”, ma il consiglio è di installare tutte le app adibite allo scopo per avere un ventaglio di possibilità sempre ultra fornito e non perdersi proprio nulla! Ecco qualche proposta.

Vestiaire Collective

Si tratta del primo sito di social shopping nato con l’intento di vendere e comprare borse, scarpe, abbigliamento e accessori di lusso, naturalmente rigorosamente di seconda mano. A questo spazio web sono collegati tutti i canali social e c’è la garanzia al 100% sugli articoli che si trovano messi in vendita: tutto viene controllato e autenticato da esperti del settore per uno shopping trasparente, sia per i venditori che per gli acquirenti. Assolutamente da provare.

Rebelle

Come il precedente, anche Rebelle si propone un’esperienza di shopping sicura e divertente, controllando tutte le inserzioni inserite e monitorando i processi di acquisto. Qui è possibile trovare, oltre ad articoli di lusso, anche capi vintage e pezzi da collezione, per le amanti della moda che non possono proprio rinunciare ad ottenere quello che desiderano… ma col minimo sforzo ed un bel risparmio economico!

Shpock

In questo caso, invece, parliamo di una vera e propria app sulla quale ci si può concentrare per fare molti acquisti convenienti. Il nome, ottenuto fondendo le parole “shopping” e “pocket“, comunica già tutto.

La novità assoluta, però, riguarda il fatto che, trattandosi appunto di un’applicazione installata sul cellulare, attraverso la geolocalizzazione è in grado di mostrare all’utente oggetti nel raggio di pochi chilometri, favorendo anche ritiri a mano e, quindi, un risparmio sulle spese di consegna. La distanza da impostare, comunque, è al 100% personalizzabile dall’utente, in base alle sue specifiche esigenze.

Depop

Infine, vi segnaliamo Depop, un’app di matrice tutta italiana, ideata dall’imprenditore milanese Simon Beckerman, e che, lo scorso anno, valeva già 38,6 milioni di euro.

In effetti, l’applicazione conta già 4,7 milioni di utenti, trovandosi sul podio tra le proposte di questo tipo: più utenti implicano, infatti, più oggetti, e tante occasioni che aspettano solo di essere trovate!

Insomma, a quanto pare l’abbigliamento di seconda mano è stato non solo “riabilitato”, ma anche elevato ad uno standard desideratissimo!