YourMag » gossip » Melissa Satta: pendolare per amore

Melissa Satta: pendolare per amore

Melissa Satta sembra che conduca una vita tutta rose e fiori. L’ex velina, sposata con il calciatore Boateng, fa invidia a tanti, eppure anche lei.. 

Anche Melissa Satta, vive una vita fatta di sacrifici e rinunce. La conduttrice e showgirl, ha recentemente rilasciato un’intervista al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, dichiarando che i problemi della vita siano ben altri, rispetto ai suoi che si riducono a quello di fare la pendolare per amore. 

Dopo la scelta lavorativa del marito della Satta, Kevin Prince Boateng, di lasciare la squadra calcistica con la quale il campione aveva un contratto della durata di tre anni, la vita della famiglia Boateng, si è trovata a dover ristabilire i propri equilibri. Ad oggi infatti, Boateng, lavora e si allena in Germania, mentre Melissa ed il piccolo Maddox abitano e vivono a Milano. Questo dettaglio, comporta certamente dei sacrifici per Melissa che deve spostarsi con il piccolo figlio per poter vedere e passare del tempo con il marito. 

Nonostante questa condizione d’amore, particolare, Melissa Satta è pronta per una nuova avventura lavorativa: a partire dal prossimo ottobre, la bella Satta sarà alla conduzione di un nuovo format Mediaset, ‘Il padre della sposa’. Emozionata ma assolutamente pronta per intraprendere il ruolo della conduttrice, Melissa, commenta così durante l’intervista, ricordando l’emozionante momento del suo matrimonio con Kevin: “Ricordo un gran daffare nei giorni precedenti. Il gran giorno l’ho vissuto a stretto contatto con il mio papà che mi ha portato all’altare. E’ stato un momento intimo di cui sono gelosa e che conservo nel mio cuore. In queste cose sono riservata: per la cerimonia del mio matrimonio non ho voluto dare l’esclusiva fotografica a nessun giornale”.

Come si era già accennato, Boateng, ha scelto appunto di abbandonare la Spagna proprio per poter stare più vicino ai propri affetti, ed in infatti.. “L’anno scorso è stato difficile perché lui era in Spagna. Quest’anno Kevin gioca in Germania e lo raggiungo con un volo di 50 minuti. Sono una mamma pendolare ma i veri sacrifici sono altri”.