YourMag » Viaggi » Lussino l’isola profumata
lussino

Lussino l’isola profumata

Situata nel Golfo del Quarnero nell’Alto Adriatico, l’isola di Lussino, conosciuta anche il nome di isola profumata è un centro turistico importante e ben sviluppato, è il luogo perfetto per una vacanza rivitalizzante non solo nei mesi centrali della stagione estiva.

Quale parte meridionale dell’arcipelago di Cherso e Lussino, con una serie di isole più piccole che la circondano (Vele e Male Srakane, Sansego-Susak, Ilovik, Unie-Unije), Lussino vanta una posizione favorevole e un microclima particolarmente benefico.

Circondata dal mare cristallino del Quarnero e coperta da una lussureggiante vegetazione, l’isola di Lussino è il posto ideale per una vacanza mediterranea con un’aria fragrante piena di profumi di piante medicinali che crescono sull’isola.

L’isola di Lussino, con i suoi due centri Lussinpiccolo (Mali Lošinj) e Lussingrande (Veli Lošinj), vanta una tradizione turistica che risale a più di cento anni fa. Quale città più grande non solo su Lussino ma anche di tutte le isole croate, Lussinpiccolo con i suoi 7.000 abitanti è il centro dell’isola, ed è facilmente raggiungibile dalla terraferma in macchina o bus (traghetti da Fiume-Rijeka via Brestova oppure l’isola di Veglia-Krk), in barca, nave, catamarano (da Fiume-Rijeka, Pola-Pula, Venezia e Zara-Zadar). Lussino si raggiunge anche con l’aereo, poiché sull’isola c’è un aeroporto sportivo, da dove partono anche voli panoramici intorno l’isola. Gli aeroporti internazionali di Fiume (sull’isola di Veglia) e Pola (nel sud dell’Istria) sono anche vicini, e la società Lošinj Hotels & Villas offre ai suoi ospiti il servizio di transfer Fly & Drive tra l’aeroporto e l’hotel. Per il massimo di comfort potete scegliere un Taxi Volo da Pola, Fiume, Zara o Zagabria.

Lussinpiccolo
il principale centro turistico dell’isola di Lussino ed offre una buona organizzazione turistica (l’ufficio turistico fornisce opuscoli e cartine, ci sono l’ufficio della Jadrolinija, ufficio postale, punto noleggio scooter e bicilette, e agenzie di viaggi che organizzano escursioni giornaliere verso le vicine Susak e Ilovik). In estate è gremita di turisti che affollano la baia principale dove si affacciano la maggior parte dei negozi e ristoranti e le caratteristiche case dalle facciate color pastello. In città ci sono sia un mercato ortofrutticolo che un mercato del pesce.
Da vedere: la chiesa della natività della vergine con la sua piazza lastricata e l’art Collection – museo che espone le collezioni d’arte delle famiglie Mihilcic e Piperata.

lussinpiccolo

Lussingrande
Rispetto a Lussinpiccolo (distante 4Km), Lussingrande è più raccolta e meno affollata, il porticciolo sul quale si affacciano negozi e gelaterie è circondato da case color pastello alte e strette e la passeggiata che passa di fianco alla chiesa di Sant’Antonio si apre sulla scogliera e un mare meno “domestico”. Lussingrande è il gelato delle 4 e mezza, seduti a guardare il sole che tramonta in rosso all’orizzonte, ascoltando il vento che da questa parte si fa sentire…
Da vedere: la chiesa di Sant’Antonio costruita nel 1774; il cimitero e la loggia all’estremità della baia; la torre veneziana che ospita un museo; i vicoli caratteristici che conducono da una parte all’altra del paese.

lussingrande

Nerezine
il primo paese sull’isola Lussino che si incontra dopo aver attraversato il ponte di Osor che collega le isole di Cres e Lussino. L’abitato di Nerezine si trova i piedi del monte Osorscica (588 m sul livello del mare) e si affaccia sulla costa orientale dell’isola Lussino, verso le isole Krk e Rab nel Golfo del Quarnero.
Nerezine è ilpaese meno conosciuto dell’isola Lussino se messo a confronto con le più famose Lussingrande e Lussinpiccolo, ma nel suo piccolo ha tutto quello che serve e a rendere un soggiorno piacevole e rilassante: ci sono infatti due piccoli hotel 3 stelle, due campeggi, alcuni ristoranti, negozi alimentari, bar e una fantastica panetteria. Il porto di Nerezine piccolo e protetto da quasi tutti i venti, tranne la bora che provoca forti onde rendendolo poco sicuro per le imbarcazioni più grandi. Il mare vicino al frangiflutti ha profondità di 3,5 m e nella parte meridionale del porto si trova un piccolo cantiere navale con gru semovibile da 20 tonnellate. La Marina di Nerezine ha 50 ormeggi con mare profondo 4 m e 50 ormeggi a secco, officina per riparazioni, gru da 3,5 tonnellate, gru mobile da 20 tonnellate e scivolo per la messa in acqua delle imbarcazioni.
Nerezine si trova a soli 4 km da Osor e dal canale che separa l’isola Lussino dall’isola Cres, ai piedi della parte orientale del monte Osorscica sul quale sono stati ritrovati reperti archeologici antichissimi oggi conservati nel Museo Archeologico di Pola.
La parte antica del paese di Nerezine si trova tra sulle prime pendici del monte Osorscica ed è formata da gruppi sparsi di case dalla struttura rustica, in pietra, mentre la parte nuova con edifici moderni, ma costruiti cercando di rispettare le caratteristiche tipiche della case dell’isola Lussino, è cresciuta intorno al porto. Qui le case a uno o due piani hanno spesso bei giardini fioriti, terrazze e angoli dedicati al barbecue e si trovano generalmente a pochi passi dal mare.

nerezine

Spiagge sull’isola di Lussino
L’isola Lussino ha una varietà di spiagge tale da accontentare tutti: ci sono baie di sabbia bianca con mare poco profondo, ciottoli bianchi piatti sul versante occidentale, scogliere piatte affacciate a mare profondo dai colori blu e turchese, ciottoli spigolosi a nord e terrazze ricordo dei bagni costruiti nel secolo scorso nella parte orientale, a Lussingrande.
Tra le diverse spiagge ci sono anche spiagge che accettano animali domestici: una di queste spiagge di trova tra Veli Zal e Rt.Madonna a Lussinpiccolo e una seconda spiaggia con libero accesso per cani si trova a Lussingrande, vicino alla baia Bojcic, dopo la baia do Rovenska.

Eventi da non perdere sull’isola Lussino
Il Festival delle fragranze di Lussino – vengono offerti prodotti dell’isola, e cosmetici prodotti con le fragranze e le erbe naturali che crescono sull’isola di Lussino sulla piazza di fronte alla chiesa di San Giuseppe…
Concerto di San Gregorio si tiene a luglio presso la chiesa di Sant’Antonio Abate a Lussingrande. E’ un concerto di musica classica.
Ci sono poi mostre organizzate sulle strade e le vie dei paesi dell’isola, mostre temporanee organizzate presso il museo di Lussinpiccolo, serate danzanti nelle piazze principali con performance delle scuole di ballo dell’isola, e periodicamente si organizza la pulizia delle coste, delle spiagge e delle scogliere ad opera di volontari (eco-giornate aperte a chiunque voglia aderire…); ci sono concerti di cori maschili (le Klape), le serate musicali della vicina Osor, la festa di Santa Maria Maddalena nella piazza principale di Nerezine e sempre a Nerezine una mostra sull’arte di costruire imbarcazioni tradizionali di legno.
Vengono organizzati anche eventi sportivi – giochi estivi come il tiro alla fune, arrampicata sul palo, mini-volley e calcetto – tornei di carte e di scacchi e la Regata Velica Losinj Cruiser Regata con partenza da Lussinpiccolo e tappa a Susak e Ilovik e rientro a Lussinpiccolo.
Da non perdere la Regata Losinj Pasara per barche a remi che si tiene dal 6 settembre e la Arbunada, festival che celebra la pesca tradizionale dell’orata fatta a mano dalla barca con ricca offerta gastronomica del pescato…

I delfini dell’isola Lussino
Dal 1987 una commissione è attiva nello studio della popolazione di delfini dell’isola Lussino e delle altre isole che insieme a Lussino formano l’arcipelago di Cres e Lussino: il gruppo conta oltre 180 individui identificati e identificabili grazie a marchi e segni naturali sui loro dorsi che sono stati attentamente fotografati e catalogati. Sono protetti dal 1995 con leggi create appositamente e sono una delle principali attrazioni del bellissimo mare dell’isola Lussino: è possibile prendere parte a gite per avvistarli, ma si possono vedere anche stando sulla terraferma, soprattutto quando grossi banchi di pesce azzurro vengono spinti dalle correnti verso le coste, ed è possibile partecipare a un programma di salvaguardia che prevede l’adozione di uno o più delfini e 12 giorni sul campo per lavorare attivamente alla conservazione della specie: maggiori informazioni sul sito Blue World o Plavi Svijet.