YourMag » gossip » Luca Ward si confessa: amore e fedeltà per mia moglie Giada

Luca Ward si confessa: amore e fedeltà per mia moglie Giada

Dovrebbe essere nella normalità, la filosofia di fedeltà e di amore verso la propria compagna. Non per lui però: Luca Ward, in una lunga intervista si confessa al settimanale Nuovo. 

Lo abbiamo conosciuto grazie alle sue interpretazioni nel mondo dello spettacolo e delle tv. Luca Ward, attore dalla carriera brillante, durante una lunga e struggente intervista al settimanale Nuovo, si confessa come non aveva mai fatto prima. 

Luca Ward, in questi mesi impegnato nei teatri con la rappresentazione di un musical: “Mamma mia”, è stato per anni, protagonista di diverse soap opere italiane, facendo sognare milioni di telespettatrici. Ora però, le fan dovranno mettersi l’anima in pace.. il fascino di Luca Ward e la sua voce così sexy e sensuale, non sono più su piazza! 

L’attore, è stato di recente paparazzato proprio insieme a tutta la famiglia, mentre era spensierato intento a godersi il relax estivo. Lo ritroviamo così, al largo delle coste laziali, Ward, diventato padre attento e marito premuroso. 

Solo qualche mese fa, durante un’intervista al settimanale di gossip Nuovo, l’attore aveva dichiarato di aver messo la testa al giusto posto.

“Sono sposato e innamorato pazzo di Giada. Adoro i miei figli e non metterei mai a repentaglio quello che ho costruito con mia moglie. Però penso con allegria e divertimento alle avventure di gioventù”.

Durante l’intervista, Luca, ripensa sorridendo ai tempi ormai passati. Nel momento in cui ha conosciuto sua moglie Giada, sostiene però, di aver sposato la filosofia della fedeltà assoluta: 

Erano tempi diversi; anche se in seguito mi è capitato di chiudere un apporto, bugie non ne ho più dette. Noi uomini abbiamo l’istinto alla conquista nel Dna, ma bisogna stare attenti, perché finché si è giovani agli errori, si puo’ rimediare, a volte. In età matura, invece, si rischia di perdere la famiglia, che per me è un punto di riferimento fondamentale.”