YourMag » Famiglia » Il successo scolastico ha una stretta relazione con il livello di istruzione della madre
successo scolastico

Il successo scolastico ha una stretta relazione con il livello di istruzione della madre

Secondo una ricerca dell’Ocse il successo scolastico ha una stretta relazione con il livello di istruzione della madre. La ricerca condotta mette in relazione l’influenza positiva della figura genitoriale, ma anche l’ambiente dove si cresce.

Il successo a scuola, dalle elementari fino alla scelta di andare all’università, è strettamente legato alla mamma e a quanto promuove l’istruzione dei figli.

Il livello di istruzione della madre e il successo a scuola

La ricerca Ocse Education at a Glance 2016 ha indagato la relazione che esiste tra i livelli di istruzione in famiglia e il tasso di abbandono scolastico aggiornato al 2016 a livello europeo.
Il dato che è emerso e che colpisce è che i ragazzi che hanno genitori i loro studi con la licenza media, potenzialmente hanno il 50% di possibilità di lasciare la scuola senza conseguire neppure un diploma. La ricerca per l’esattezza parla di “mancanza totale di titoli”.

Un fenomeno tipicamente italiano
Il quadro disegnato dalla ricerca dell’Ocse sembra essere tipicamente italiano. Rispetto agli altri 34 paesi sotto esame. In l’Italia il livello d’istruzione della madre sembra correlato in modo importante con la scelta dei figli di continuare gli studi o meno, ma anche l’abbandono scolastico, in particolare nella fascia tra 18 e 24 anni. Il 15% degli studenti che hanno una madre con un livello d’istruzione basso ha abbandonato gli studi, con un’incidenza pari a 1 studente su 6. La percentuale dei laureati è invece al 24% ed è comunque il fanalino di coda dell’Europa. Meglio di noi anche la Turchia, con un tasso del 28% di laureati.

L’abbandono scolastico per gli studenti stranieri
Questo valore è salito fino al 19% nel 2009 mentre a livello europeo è del 10%, segno che gli altri paesi si impegnano in politiche di inclusione e di spinta verso la continuazione degli studi, in particolare per gli studenti stranieri.
Questi ultimi hanno un alto tasso di abbandono sia per le difficoltà nella lingua, ma anche per il back ground culturale familiare, che influisce tanto sulle scelte per il futuro scolastico.

Le conseguenza dell’abbandono scolastico
In base alle considerazioni che si possono fare riguardo ai dati della ricerca Ocse, che accanto all’influenza materna sulla continuazione degli studi non ha considerato altrettanto quella dei padri, gli studenti che abbandonano prima gli studi sono quelli che rimarranno ai margini del mondo del lavoro. Non potranno aspirare insomma alla cosiddetta “scala sociale”
I ragazzi che abbandonano la scuola sono detti “early leavers” e rischiano la precarietà e quindi una povertà relativa dalla quale sarà difficile, se non impossibile, uscire.

Gli studenti che scelgono di continuare gli studi
Per quanto riguardo agli studenti che scelgono di continuare gli studi, il 91% ha una mamma che ha conseguito il diploma e anche loro arriveranno quanto meno a questo traguardo scolastico. In tal caso aumentano le possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro con un impiego qualificato e remunerativo.
Per l’Ocse, dunque, nel successo scolastico, la madre conta almeno quanto l’ambiente dove si cresce e più della stessa scuola.