YourMag » Sessualità » Il sesso in menopausa? Perché no!
sesso menopausa

Il sesso in menopausa? Perché no!

Per una donna la menopausa porta a cambiamenti nel corpo che possono avere effetti a volte negativi, ma anche positivi, sulla sua vita sessuale.
Il sesso in menopausa per una donna può risultare un’esperienza diversa rispetto a come veniva vissuto prima di questa importante fase della vita.
Raggiungere l’orgasmo, non provare desiderio e avere difficoltà nell’eccitarsi sono la naturale conseguenza della riduzione degli androgeni e della totale scomparsa degli estrogeni.
Lubrificazione vaginale e clitoridea, che dipendendono rispettivamente dagli estrogeni e dagli androgeni, tendono a ridursi, così come la vascolarizzazione dei genitali.
Risulta chiaro come questi disagi incidano sulla sfera sessuale femminile, basti pensare che per una donna giovane sono necessari solo 15 secondi per avere una buona lubrificazione vaginale,
per una donna in menopausa possono volerci anche 5 minuti.
Tali disagi possono essere facilmente ridotti o, meglio ancora annullati andando a lubrificare artificialmente la vagina; grazie infatti a lubrificanti vaginali ad acqua o a creme vaginali a base
di estrogeni sarà possibile diminuire la sensazione di secchezza e disagio rendendo così i rapporti sessuali più soddisfacenti.

Durante la menopausa oltre alla lubrificazione diminuisce anche l’elasticità della vagina, soprattutto per quelle donne che non hanno attività sessuale regolare e frequente.
una stimolazione diretta e frequente della vagina può aiutare ad evitare le conseguenze negative di questo cambiamento ormonale.

Il sesso in menopausa sarà vissuto diversamente a livello di sensi
gusto, tatto, olfatto e secrezione salivare risulteranno alterati, per colpa della scomparsa degli estrogeni. Tutti questi sensi giocano un ruolo importante nella vita sessuale femminile e tutti questi cambiamenti possono essere controbilanciati da una piacevole intesa con il proprio partner che renderà il rapporto sessuale soddisfacente e appagante.

Fare sesso in menopausa… certo!

Tra gli aspetti positivi del fare sesso in menopausa c’è sicuramente quello di “non avere paura di rimanere incinta”, per non avere gravidanze indesiderate.
Proprio grazie a questo la donna potrebbe essere più disponibile a rapporti sessuali con il proprio partner, sentendosi più serena e spensierata.
Sono molte quindi le donne che si sentono libere di godere appieno della propria sessualità in menopausa!!
La vita di coppia può quindi trarne giovamento, grazie alla maggiore intimità che si crea tra i partner e al maggior tempo trascorso assieme, tempo a cui la donna può attribuire un valore importante.
Questi effetti positivi sulla vita di coppia non sono certo da sottovalutare, a tutte quelle donne che hanno raggiunto questa fase della vita o che si apprestano ad entrare è buona cosa ricordare che una vita appagante sotto le lenzuola può aiutare a combattere problematiche come ansia, depressione e insonnia.
Quindi anche il sesso è un buon rimedio, sano e naturale ai problemi e allo stress della vita moderna…

Rimedi naturali per trattare gli squilibri ormonali

Esistono creme appositamente studiate per trattare gli squilibri ormonali tra estrogeni e progesterone nelle donne che entrano nel periodo di perimenopausa e menopausa.
I problemi maggiori infatti si hanno in presenza di un deficit del progesterone prodotto nelle ovaie, deficit che può portare ad un aumento del grasso corporeo, alla diminuzione della libido,
ad un ciclo irregolare, alla formazione di leomiomi uterini e ad un peggioramento dei sintomi della menopausa.
Creme come Proferia, grazie ad un elevato contenuto di progesterone, provvederanno dopo alcune settimane a riequilibrare i livelli ormonali, a curare i disturbi premestruali e ad alleviare anche i fastidiosi problemi che caratterizzano il periodo della menopausa, prevenendo l’insorgenza di osteoporosi e la presenza di leomiomi uterini.