YourMag » Moda » Il look giusto per ciascun fisico
Il look giusto per ciascun fisico

Il look giusto per ciascun fisico

Ogni giorno siamo bombardati da immagini di silhouette perfette, fotografie di attrici e showgirl il cui outfit sembra essere stato disegnato apposta per i loro corpi e per valorizzare ogni dettaglio… e se fosse proprio così che andrebbe scelto l’abbigliamento giusto?

La moda, ogni anno, detta legge attraverso le passerelle sui must have della stagione e sui trend verso i quali optare per organizzare il proprio guardaroba. Ma non bisogna mai dimenticare che tutto questo non è assolutamente sufficiente per essere sempre al top.

Dimmi che fisico hai e ti dirò come vestirti

L’elemento chiave, che deve essere una costante in tutte le epoche, è: imparare a guardarsi. Non bisogna avere timore di scorgere difetti o di scoprire nuovi pregi ma, anzi, deve essere un momento di conoscenza profonda di sé stesse, per poter valutare al meglio come costruire il proprio outfit.

Ecco qualche linea generale per i le tipologie di fisico più comuni.

Fisico a clessidra

Curve giunoniche, femminili, morbide, vita stretta, fianchi generosi: è, forse, la tipologia di corpo più sensuale al mondo ma, come tutte, ha i suoi punti forza da evidenziare e i suoi difetti da nascondere.

Di certo, una corporatura del genere va curata con un po’ di sport tonificante, ma senza esagerare. Il rovescio della medaglia è che abiti troppo succinti o elasticizzati possono risultare volgari.

L’ideale è un tipo di outfit che fasci le forme e le metta in risalto senza, però, enfatizzarle… d’altro canto non ce n’è alcun bisogno!

Fisico a triangolo o pera

Silhouette sottile nella parte superiore, più rotonda in quella inferiore. Potrebbe esserci una naturale predisposizione a cellulite, vene varicose o ritenzione idrica.

L’outfit ideale? Sicuramente uno stile impero, un corpetto intarsiato, una mise, insomma, più attillata per la parte superiore e maggiormente generosa in volume per quella sotto, senza esagerare troppo con pieghe e volantGonne ampie, a ruota o semplicemente “svolazzanti” sono l’abbinamento perfetto con una maglietta scollata e sexy.

Occhio però: se il triangolo è “invertito”, con seno prosperoso e gambe sottili, lo schema da seguire deve essere esattamente l’opposto! Sobrietà per la parte superiore, piccole  esagerazioni (tacchi alti, minigonne, veli) per quella di sotto. Il successo è assicurato!

Fisico a rettangolo

Quando spalle e fianchi sono della stessa ampiezza, il bacino è stretto e il corpo è sodo, è importante equilibrare, dall’esterno, la visione della propria figura.

No a pizzi e volant, sì ad indumenti aderenti che mettano in risalto il punto vita, il seno e, se c’è, anche l’altezza con gonne lunghe e morbide. Utilizzare accessori può essere utilissimo per far focalizzare l’attenzione, dall’esterno, sui punti di forza della corporatura.

Fisico a filo

Vita stretta, seno piccolo, magrezza quasi eccessiva, forme poco generose. La virtù intrinseca di chi possiede questo tipo di corporatura è l’eleganza, evitando di cadere in errori come abiti troppo attillati o cuciti in texture poco adatte a valorizzare i punti di forza.

È, forse, l’unico caso in cui il corpo permette di utilizzare accessori, volumi, volant, paillettes, satinati, glitter e pizzi senza risultare mai volgare.