YourMag » Viaggi » Idee di viaggio: Mauritius
Mauritius

Idee di viaggio: Mauritius

Se pensate ad acque di color turchese e ad un isola che assomiglia ad uno smeraldo, state pensando a Mauritius.

In questo angolo dell’Oceano Indiano questo luogo ricco di contrasti, non può non passare inosservato dato il fascino che emana.

Un paesaggio mozzafiato, spiagge paradisiache, cittadine a dimensione d’uomo e un intreccio di culture che si manifesta in suoni, colori e sapori, rende questa esotica meta un vero must tutto da vivere.

Da visitare alle Mauritius

Chi arriva a Mauritius per la prima volta non può non visitare il Nord dell’isola e Grand Bay è la prima attrazione da non perdere. È il punto di partenza per delle incredibili escursioni in barca verso le isolette del nord ma è anche intrigante passeggiare tra le strette stradine dove si aprono negozi di artigianato e tanti caratteristici ristorantini. Da non perdere anche Cap Malheureux, pittoresco villaggio di pescatori.

Le zone del litorale occidentale sono quelle tra le più selvagge di Mauritius. Se amate fare diving, snorkeling, vela, sci nautico ma anche andare in kayak, questa è la vostra meta: da Tamarin Bay a Le Morne queste spiagge fanno per voi.

Se siete amanti della natura, non perdetevi il parco naturale del Black River Gorges o quello di Gros Cailloux dove praticare nordic walking oppure delle semplici passeggiate immersi nel verde più rigoglioso.

Vero è che i paesaggi più belli sono quelli che si trovano nella parte meridionale di Mauritius che regala litorali sabbiosi alternati a scogliere scolpite dal mare. Da non perdere la zona di Bel Ombre, davvero molto singolare.

Il susseguirsi di incantevoli spiagge bianche che si alternano a lagune di color verde smeraldo, caratterizza la parte orientale dell’isola. Qui sono concentrati la maggior parte degli hotel di lusso come quelli che si trovano sulla spiaggia di Belle Mare, lunga molti chilometri esposta ai venti alisei.

Da vedere anche Port Louis, la capitale di Mauritius fondata nel XVIII secolo dall’allora governatore Mahé de La Bourdonnais. La città viva ed affollata è stimolante per i suoi tesori storici e culturali che meritano di essere conosciuti ma anche per i tanti coloratissimi mercatini assolutamente da vivere.

Imperdibile il fare shopping in uno dei tanti centri commerciali esistenti. Non passano inosservati i tessuti prodotti a Mauritius ma anche oggetti del locale artigianato, opere d’arte e gioielli.

Un ultimo suggerimento è quello di non perdere la Strada del Tè, conosciuta come la Route du Thé: un itinerario tra i sapori di questa bevanda conosciuta in tutto il mondo e che inizia da Domaine des Aubineaux per finire al Domaine Saint Aubin e che ha il suo fulcro nella fabbrica di Bois Chéri a Rivière des Anguilles.