YourMag » Sessualità » I punti dove toccarlo per farlo impazzire
farlo impazzire

I punti dove toccarlo per farlo impazzire

Ci sono infiniti metodi per far impazzire un uomo a letto, come noi, anche gli uomini hanno dei punti molto sensibili al piacere, vediamo quali sono e come stimolarli.

Inizia i preliminari con un massaggio ai piedi, portandoteli in grembo. Dovi stimolare soprattutto il così detto “bubbling spring” un punto posto sotto la pianta del piede, poco più in basso dell’arco e in corrispondenza del terzo dito. La stimolazione di questo punto fa fluire il sangue attraverso l’intero corpo maschile. Prova a premere, rilasciare e strofinare, prima di passare alla fase successiva.

Il Punto F ovvero il frenulo, per l’uomo è quasi l’equivalente del clitoride, quando gli stai praticando del sesso orale, lascia che la tua lingua scorra proprio in quel punto. Se stai utilizzando le mani, strofinale la zona con il pollice mentre le altre dita scorrono sul resto del membro, per far crescere lentamente la sua eccitazione.

Anche se non tutti gli uomini sono a proprio agio con questa cosa, uno dei punti che provoca nel loro corpo un piacere massimo è proprio il perineo.

Detto anche “punto P,” il perineo è l’equivalente del punto G. Prima di provare a toccare il suo ano, comunque, è utile parlargli per sapere se la cosa potrebbe metterlo a disagio. Se riusci a convincerlo, regalagli un massaggio delicato nella zona che va tra i testicoli e il suo ano prima di penetrarlo con un dito, delicatamente. Se invece il tuo uomo accetta, ma vi sembra titubante, massaggia la stessa zona con vigore, applicando una pressione in quel punto. Quando sentirà il risultato di un simile massaggio sul suo corpo, probabilmente sarà lui stesso a chiederti di andare fino in fondo.

Espandi la sua capacità di provare piacere mentale. L’uomo è più irruento e fisico durante il sesso, tuttavia anche lui, con i dovuti stimoli mentali, può vivere un’esperienza erotica più completa. Prova a prendergli la mano, a baciarla gentilmente, prima di portarti il suo pollice dentro la bocca, imitando una lenta fellatio mentre lo guardi negli occhi.

Anche l’osso sacro e il sedere sono dei punti che, se stimolati nel modo giusto, possono scatenare la passione sessuale nel tuo uomo. Prova a strofinare e premere con una mano il punto in cui i suoi glutei incontrano le cosce, cambiando l’intensità della pressione. Con il pollice dell’altra mano, invece, esegui dei movimenti intensi e circolari nella zona del suo osso sacro. Un ottimo modo per stimolare questo punto è anche chiedergli di sdraiarsi sullo stomaco e fargli un massaggio alla schiena, dando dei colpetti proprio sull’osso sacro. Questo massaggio aiuta l’uomo a rilassarsi e ad avere orgasmi più intensi.

Un altro punto estremamente sensibile negli uomini, sono i suoi capezzoli. Essendo che non tutti sono a proprio agio con la stimolazione degli stessi, aspetta prima che sia caldo e completamente eccitato. Massaggia prima con le dita e poi con la lingua le sue areole, dopo di che, succhia i suoi capezzoli. Se vuoi vederlo perdere la testa, prova a tenere in bocca un cubetto di ghiaccio prima di iniziare questa pratica.

Ultimo, ma non meno importante punto erogeno in un uomo è lo scroto, soprattutto nella parte centrale. Inizia massaggiando la parte con la mano, stando attenta alla pressione esercitata – fatti guidare da lui, per evitare di fargli male. Quando sarà su di giri, prova a stimolare lo stesso punto con la lingua, magari dopo aver bevuto qualcosa di caldo.