YourMag » gossip » Guai per Serena Grandi: “Hanno pignorato la mia casa”

Guai per Serena Grandi: “Hanno pignorato la mia casa”

Dopo la partecipazione al reality show Grande Fratello Vip, l’attrice Serena Grandi, non sta vivendo il momento di spensierata popolarità che si sarebbe aspettata.. 

L’attrice Serena Grandi, in queste ore sta vivendo momenti di panico e stress a causa di guai giudiziari nei quali è stata immischiata. Dopo la ritrovata popolarità grazie alla partecipazione come concorrente al reality Grande Fratello Vip, nulla è andato per il verso giusto nella vita di Serena. 

La 59enne è infatti finita nei guai con la legge ed è stata accusata di bancarotta fraudolenta. Il motivo? Serena è stata accusata di aver sottratto degli utensili da cucina del suo ex ristorante. Incredibile, vero? 

L’ex gieffina, sostiene si trattasse di inezie, roba da poco.. eppure! “Mi hanno sequestrato casa per due padelle e una forchetta . Sono scioccata. Mi hanno accusata di aver sottratto dal mio ristorante degli utensili. Dopo l’ingiusta accusa per spaccio di cocaina mi mancava la bancarotta fraudolenta”.

Questo, solo uno stralcio della testimonianza rilasciata dalla Grandi al settimanale Spy. Nonostante questa faccenda abbia dell’incredibile, Serena sostiene che quella per la quale sia stata accusata, sia un’ingiustizia tutta all’italiana. 

“E’ assurdo. Per un totale di 1.400 euro, poi: due padelle, qualche piatto e altri oggetti! Tutto apparteneva al mio ristorante, da cui ho preso e portato via gli oggetti che io avevo comprato. Poi i nuovi acquirenti falliscono, entra una curatrice fallimentare e ritornano a me. Loro non avevano saldato il tutto. Quindi la proprietaria ero ancora io. Tutto questo accadeva prima del Grande Fratello Vip. Una volta uscita io dalla Casa, esce la notizia della bancarotta”.

Nonostante il difficile periodo che Serena sta affrontando, la donna non si perde d’animo ed aggiunge a chiare lettere: “E’ la prima bancarotta della storia che non arriva a mille e cinquecento euro di totale – ha concluso – Ma il colmo è che gli oggetti che hanno sequestrato li avevo pagati io. Mi sento vittima ancora una volta. Come quando mi dissero che spacciavo cocaina e io risposi: ‘Al massimo spaccio tortellini’. All’inizio scherzavo, poi mi hanno rovinato la vita. E oggi succede di nuovo: un altro caos che mi coinvolge. Non sono una donna fortunata. Ho avuto tanto, ma tanto mi è stato tolto. Sono molto dispiaciuta. Sento le lacrime, ma non voglio più piangere. Non posso più permettermelo. Continuo ad andare avanti, a testa alta”.