YourMag » Famiglia » Genitori single: manuale per sopravvivere alla separazione
genitori single guida

Genitori single: manuale per sopravvivere alla separazione

Se fare il genitore è complicato quando il matrimonio è in piedi, è ancora più difficile farlo da single, dopo che ci si è separati.

Oggi, in Italia, i genitori single sono quasi 2 milioni e mezzo e di questi solo meno del 2% sono padri.

Che il genitore single, sia il padre o la madre, però, poco importa, perchè i problemi non mancano nè per lui nè per lei. Non è semplice rifarsi una vita dopo la fine di un matrimonio ed avere un rapporto sereno con i figli e con l’ex, gestendo le difficoltà di tutti i giorni. A dare una mano alla schiera dei genitori separati, adesso, arriva “Genitori Single – Manuale di sopravvivenza per avere una relazione serena con i figli e con l’ex”, scritto da Giuditta Pasotto, ideatrice di GenGle, il primo social network per genitori single, e Tommaso Sacchini.

Genitori single: come superare la separazione

Questo manuale, come racconta Giuditta Pasotto, nasce dall’esigenza di fornire delle risposte immediate ai genitori single attraverso un manuale operativo, semplice ed efficace. Ma quali sono le maggiori difficoltà che un genitore separato si trova ad affrontare?

Il senso di colpa

Questo è il primo problema con cui un genitore separato deve fare i conti. Come spiega la Pasotto, ogni genitore vorrebbe essere visto dal proprio figlio con un eroe ed, invece, questo non accade quando ci si trova nel bel mezzo di una separazione, perchè, molte volte, si vive la fine della relazione come un fallimento.

I problemi della vita quotidiana

Oltre, però, agli aspetti psicologici ed emotivi, un genitore single deve affrontare anche una serie di difficoltà pratiche. Essere da soli ad occuparsi dei figli comporta problemi economici, perchè si deve sopperire alle sue necessità e alle proprie senza un compagno. E non mancano neanche le difficoltà a gestire da soli il tempo in funzione degli impegni propri e di quelli dei figli.

L’approccio maschile e femminile

Dopo una separazione, uomini e donne hanno un approccio diverso al ruolo di genitori single. Le difficoltà sono tante e riguardano entrambi, ma ce ne sono alcune che, obiettivamente, sono proprie dell’essere padre e dell’essere madre. Un padre single, improvvisamente, si ritrova a dover fare cose che prima, magari, erano appannaggio della moglie, come cucinare, sistemare casa o fare shopping con una figlia femmina. Al contrario, una madre single deve occuparsi di cose che erano di pertinenza del marito, quali gestire i conti della casa o fare le cose “da maschio”, se si ha un bambino.

Essere sempre sinceri con i figli

Per i figli, certamente, non è semplice passare da una famiglia, con un padre ed un madre, ad una dove entrambi i genitori sono single e, allora, proprio per far sì che questo “passaggio” sia meno destabilizzante possibile, bisogna che i genitori single siano sempre sinceri. Anche quando la situazione non è piacevole è necessario parlare serenamente ed onestamente, perchè i figli guardano ai genitori come a dei punti fermi e, da loro, assorbono la tranquillità. Non si deve apparire sempre vincenti ma solo amarli e trasmettere serenità, mostrandosi “normali”.