Genitori e figli: alla ricerca della felicità
YourMag » Famiglia » Genitori e figli: alla ricerca della felicità
Genitori e figli: alla ricerca della felicità

Genitori e figli: alla ricerca della felicità

Senza alcun dubbio il mestiere più difficile del mondo è quello dei genitori, ma è essenziale saper educare i propri figli e, soprattutto, avere un rapporto sereno con loro.

Negli ultimi anni c’è molta più attenzione per i bisogni dei bambini e dei minori in generale. Tuttavia le esigente e gli impegni di mamma e papà sono aumentati notevolmente e questo li porta molto spesso a stare tante ore fuori casa, lasciando da soli o con altre persone i loro figli.

Questa distanza provoca dei rapporti genitori figli molto complicati. “Da una parte molti genitori cercano così di recuperare offrendo ai propri figli beni e servizi di ogni genere e a profusione; dall’altra i figli diventano sempre più esigenti. Vogliono sempre di più poiché un giocattolo, un tablet, una nuova play non sostituiranno mai la vicinanza di un genitore. Si assiste così a relazioni difficili e problematiche”, spiega lo psicologo e psicoterapeuta Ulisse Mariani.

Genitori e figli: qualche consiglio per migliorare i rapporti familiari

Migliorare il rapporto con i propri figli, però, è possibile, basta seguire delle piccole regole ed entrare in contatto con i propri figli in modo più attento. Così, il dottor Ulisse Mariani, insieme alla collega Rosanna Schiralli, ha ideato la prima scuola online in cui i genitori possono apprendere il metodo dell’intelligenza emotiva.

Che cosa si deve evitare con i propri figli

Sicuramente i bambini vanno seguiti ed ascoltati, ma non bisogna essere troppo permissivi e accondiscendenti. Non devono avere mai la certezza che possono fare tutto quello che vogliono, sempre e comunque. Ci devono essere delle regole e dei limiti. Al contempo, però, i bambini non devono essere trattati come adulti né tanto meno devono essere svalutati, ma non bisogna sostituirsi a loro per superare gli ostacoli e le difficoltà che incontrano nella loro vita. Come dice Mariani, rivolgendosi ai genitori, “non siate sempre a loro disposizione”.

Che cosa si deve fare con i propri figli

La prima cosa da fare con i bambini è non sminuire i loro sentimenti e le loro emozioni, non prenderli in giro quando li manifestano, ma piuttosto fate sentire loro che li capite e, quando sono più grandi, insegnate loro le parole giuste ed efficaci per esprimere ciò che sentono. E’ fondamentale condividere con i propri figli tutto quello che provano:  i sentimenti, le emozioni, le passioni, i successi e gli insuccessi.

Proprio riguardo a questi ultimi, è bene abituarli fin da piccoli alle critiche e alle delusioni. Solo in questo modo, da adulti, potranno sopportare le frustrazioni. Infine, bisogna promuovere e favorire un dialogo aperto e sincero, perché i silenzi prolungati e le tensioni non aiutano il rapporto genitori e figli ma anzi, con il passare del tempo, lo danneggiano spesso in modo irreversibile.