YourMag » Famiglia » Come educare correttamente due gemelli?
gemelle su pontile

Come educare correttamente due gemelli?

Quando in una famiglia arrivano due gemelli la felicità è doppia, ma lo sono anche le fatiche e le preoccupazioni sul tipo di educazione da impartire.

È bene comprendere subito che i gemelli non hanno bisogno di regole diverse rispetto ai fratelli normali. I gemelli non sono una persona sola, ma sono due individui distinti.

Senza dubbio, l’arrivo di due bambini insieme comporta una serie di problemi pratici che richiedono una grande organizzazione, che può portare i genitori ad avere bisogno del supporto di altre persone.

Gemelli: qualche suggerimento per crescerli nel modo migliore

Così, a essere differente deve essere solo l’organizzazione della vita di tutti i giorni, ma non il tipo di educazione da dare ai due bambini. Il primo suggerimento è per le mamme ed è quello di non sentirsi in colpa se devono dividere le loro attenzioni o delegare la cura dei gemelli ad altre persone. Tutto questo anzi può servire a farli crescere più autonomi, Allo stesso tempo gli esperti consigliano, ogni tanto, di passare più tempo con un gemello e in seguito fare lo stesso con l’altro. Ciò serve a creare un rapporto personale con i genitori, libero dalle influenze dell’altro fratello. Ecco cos’altro consigliano gli esperti.

I gemelli vanno separati o no?

In questo caso non esiste una regola fissa. Per quanto riguarda la scuola ci sono pareri discordanti: c’è chi sostiene che i bambini debbano frequentare classi e addirittura scuole diverse, altri invece ritengono che sia meglio tenerli insieme. In realtà, a fare da guida dovrebbe essere il benessere dei bambini, capire cioè se soffrono a stare divisi o se, nonostante la separazione, riescono a costruirsi un loro mondo e a vivere serenamente anche senza l’altro fratello. L’ideale sarebbe fare delle prove, magari già all’asilo dove, in caso di problemi, è più semplice cambiare classe.

Allo stesso modo non c’è una regola fissa per quanto concerne le attività extrascolastiche. Anche in queste situazioni è importante il benessere dei gemelli e assecondare le loro inclinazioni, sia che siano uguali sia che siano diverse.

Non preoccuparsi se litigano o si allontanano un po’

È normale e quasi inevitabile che avvenga questo soprattutto durante il periodo dell’adolescenza e quando, negli anni dell’infanzia, non c’è stato un percorso di differenziazione.  Accade, quindi, che uno dei due abbia l’esigenza di affermarsi come una persona diversa e indipendente dal suo gemello. I modi per farlo possono essere tanti: scegliere un indirizzo di studi differente, frequentare altri amici, avere un modo di vestire opposto a quello del fratello, fino a mostrare insofferenza verso di lui e a litigare con una certa frequenza. Tutto questo, però, non deve spaventare i genitori, che non devono preoccuparsi troppo neanche se uno dei due fa delle scelte un po’ “forti” per distinguersi e affrancarsi dall’altro.