YourMag » Famiglia » Figli più equilibrati se il padre è presente
padre e figlio

Figli più equilibrati se il padre è presente

Che un bambino con un padre molto presente sia più equilibrato è un fatto scontato e, ora, lo conferma pure una ricerca universitaria.

Secondo gli studi dell’Università di Oxford, su un campione di 6000 bambini, un figlio che ha un legame molto stretto con il padre rischia meno di avere problemi comportamentali.

In modo particolare la ricerca evidenzia quanto sia importante la qualità del tempo passato con il figlio, perchè quando un padre accetta con gioia questo ruolo, è felice di stare con il suo bambino e quest’ultimo si sente amato e protetto e, per questo, sarà un adulto sereno.

Se il padre è presente i figli sono più sereni. Ecco perchè

Avere un padre empatico per un figlio è molto importante, perchè un padre empatico entra in sintonia con i bisogni del suo bambino è questo è rassicurante per lui. Come afferma la dottoressa Anna Oliveiro Ferraris, esperta di aspetti legati alle educazione, per un figlio “avere la sua attenzione è motivo d’orgoglio […] ha il sapore di una conquista”, perche l’amore di una madre, per tradizione culturale, è “dovuto”, mentre le attenzioni di un padre rappresentano un traguardo raggiunto.

La ricerca dell’Università di Oxford. I risultati

Lo studio dell’università inglese, condotto per un decennio, dopo aver analizzato oltre 10 mila bambini, che vivevano con entrambi i genitori, per capire se fossero equilibrati, ha concluso che i padri felici di vivere il loro ruolo avevano bambini più equilibrati. Questi ragazzini, per l’esattezza 6000 sul numero complessivo di oltre 10 mila, seguiti dai ricercatori fino all’età di 9 e 11 anni, hanno il 28% in meno di probabilità di avere problemi comportamentali nell’età della pre-adolescenza.

Il padre ha un ruolo fondamentale nello sviluppo emotivo dei figli

Per i ricercatori di Oxford, inoltre, una presenza forte del padre, all’interno del contesto familiare, aiuta il bambino a superare anche difficoltà molto gravi e favorisce il benessere e la serenità dell’intera famiglia. Oltre ad avere un ruolo protettivo, un padre che ama trascorrere il suo tempo libero con il figlio, fa crescere la sua fiducia in se stesso e contribuisce al suo benessere anche sostenendo psicologicamente la madre.

Dialogo tra padre e figli

Gli studi confermano che un atteggiamento empatico del padre nei confronti del figlio fa sì che quest’ultimo viva in un contesto rassicurante. Un figlio che ha un padre che comprenda le sue necessità e cerchi di dare risposte adeguate, è un bambino che vive in un ambiente in cui i suoi bisogni vengono capiti ed ascoltati

Il padre ha un ruolo centrale in ogni fase della vita del figlio

Il padre ha un ruolo fondamentale in ogni fase della vita del figlio e la sua presenza deve essere continua. Il tipo di rapporto che un padre instaura con il proprio figlio, però, dipende anche da quello che ha avuto con suo padre: se si è cresciuti con un padre amorevole, lo stesso amore e la stessa cura saranno riversati sul proprio bambino, come in una sorta di circolo virtuoso. Infine, anche durante l’adolescenza il ruolo del padre è importantissimo. Se l’adolescente ha avuto un rapporto empatico con il genitore quando era bambino riuscirà a rapportarsi con i suoi coetanei con la stessa empatia, non cadendo così in atteggiamenti e comportamenti violenti. Tuttavia può anche succedere che l’adolescenza, con tutti i suoi cambiamenti abbia la meglio sugli insegnamenti avuti nell’infanzia, portando il ragazzo a fare scelte non giuste. In questo caso, allora, il padre deve essere un’ancora di salvataggio per il figlio.