YourMag » Sessualità » Fantasie sessuali: così comuni, così segrete
Fantasie sessuali: così comuni, così segrete

Fantasie sessuali: così comuni, così segrete

Le fantasie sessuali rappresentano l’assoluta normalità per l’essere umano. Eppure, sono ancora in tanti a vergognarsene o a sentirsi in colpa di sperimentarle, ignari che, dopotutto, non tutte le fantasie implicano un riscontro reale.

La libertà sessuale potrebbe sembrare ormai raggiunta ma, in realtà, sono ancora moltissimi gli step che deve conquistare prima di poterla davvero definire tale. In primis, quelli nella coscienza e nella psicologia stessa delle persone.

Sono in tantissimi ad avere ancora poca confidenzialità con i propri stessi istinti e desideri, soprattutto quelli sessuali, auto-tacciandosi come pervertiti, insani, capaci di pensieri da condannare.

Ciò da cui, in generale, si scappa, e spesso si nasconde agli altri, partner inclusi, è invece semplicemente un puro e normalissimo istinto a fantasticare che, tra l’altro, non sempre vuole un vero riscontro reale. Molto frequentemente le fantasie sessuali, anzi, restano tali e sono capaci di mettere “benzina” all’eccitazione e alla passione di coppia, anche semplicemente in questo ruolo esclusivamente mentale.

Poi, certo, ci sono anche coppie (ma anche single) che decidono di andare oltre l’immaginazione e di provare il brivido della tentazione: anche in questo caso, finché c’è consensualità, non si parla assolutamente di anormalità o di perversione, finanche nel caso del sadomaso.

Le fantasie più comuni

Huffington Post USA ha condotto una ricerca sul tema attraverso dei terapisti del settore, come Vanessa Marin o Danielle Harel e Celeste Hirschmann, per scoprire quali fossero le fantasie sessuali più ricorrenti nei loro pazienti.

Ne è uscito fuori uno scenario abbastanza prevedibile in cui a propendere sono sempre “le solite note”.

  • Ménage à trois: ultimamente indicato anche come “threesome“, è la terminologia che si riferisce ad un rapporto sessuale comprendente tre individui. Che lo si desideri per ridare un po’ di pepe alla coppia o per provare del “sovraccarico sensuale“, è sicuramente il sogno erotico più quotato.
  • Bondage, dominanza e sottomissione: improvvisarsi “signore e padrone” nella coppia o, viceversa, colui che, esattamente, “subisce i desideri” del partner, esaudendoli tutti con la sola volontà di compiacerlo, è uno schema molto ripetuto tra le coppie e che non ha preferenze di genere o gender. Le parti possono formarsi e, poi, invertirsi a fasi alterne.
  • Feticismo: la verità è che siamo tutti feticisti, in un modo o nell’altro, ma ci sono fantasie che sono meno usuali, come quelle relative ai piedi, alle scarpe, ai vestiti o all’intimo. Si tratta soltanto di esperienze da provare, in qualche caso, ma anche di una vera e propria “passione” che rimane viva tutta la vita, per qualcuno.
  • Rapporti omosessuali: in qualche caso, gli etero sono stupefatti dalla insaziabile curiosità relativa a qualcuno dello stesso sesso; un istinto assolutamente normale, poiché anche stando alle dichiarazioni di Ian Kerne, psicologo, terapista sessuale e scrittore, “le categorie sono costrutti sociali che possono forse corrispondere ai nostri desideri generali ma che non colgono le sfumature della nostra innata curiosità e fluidità sessuale“.
  • Assistere ad un rapporto sessuale: può apparire forte come fantasia, eppure sono molti i partner che vorrebbero guardare l’altro fare sesso con un estraneo; un modo, si dice, anche per ricreare quella gelosia, quel senso di appartenenza, quella desiderabilità. In qualche caso, questo tipo di scenario porta, inevitabilmente, a scambi di coppia occasionali o anche regolari nel tempo.