YourMag » Sessualità » Fantasie erotiche al femminile: troppo spesso nascoste ai partner
Fantasie erotiche al femminile: troppo spesso nascoste ai partner

Fantasie erotiche al femminile: troppo spesso nascoste ai partner

Il mondo sessuale maschile, in fondo, non ha di tutti questi segreti: che l’uomo sia cacciatore e curioso, anche rispetto ad avventure e giochi erotici particolari, non è un mistero. Ma sulla donna, forse, c’è ancora molto da imparare.

Sadomaso, ménage à trois, voglia del proibito: molti uomini non immaginano nemmeno che le proprie partner sognino approcci così spinti alla sessualità, probabilmente proprio per il fatto che sono le donne stesse a farne un mistero e a non rivelarlo mai.

Eppure, c’è da dire che moltissime coppie in difficoltà, o che stanno vivendo un “ristagno sessuale“, potrebbero trovare nuova linfa vitale ed energia anche semplicemente parlando e proponendo determinati nuovi schemi di gioco… in fondo, un po’ di pepe ed un pizzico di gelosia e curiosità potrebbero essere già sufficienti a riaccendere fiammelle sopite.

Ma allora perché il lato femminile della coppia è, spesso, così restio ad aprirsi su certi argomenti?

Probabilmente per l’antico retaggio culturale che ancora invade la nostra società e le nostre stesse menti, lasciandoci liberi soltanto all’apparenza, in superficie, senza andare nella reale profondità del nostro essere: la paura di sentirsi giudicati è ancora troppo forte, tanto, a volte, che siamo noi stessi ad auto-accusarci.

Le fantasie più comuni

Come è evidente, il sesso, a volte, è anche un gioco, una questione di potere, di predominanza, di sfida.

Ecco perché molte donne sognano segretamente di lasciarsi andare ad effusioni erotiche con i professori dei propri figli o professionisti ed agenti in divisa, passando anche per “eroi quotidiani” che, magari, rivolgono loro gentilezze, oppure si ritrovano in condizioni particolari capaci di salvare addirittura la loro vita.

Naturalmente, le fantasie non sempre hanno la voglia ed il desiderio di concretizzarsi. A volte sono semplicemente degli input sensuali che non hanno alcun riscontro, e nemmeno vogliono averlo, nel concreto.

In altri casi, molte partner sognano di giocare con i ruoli, di invertire le parti, di lasciarsi dominare o, a loro volta, di diventare dominatrici dell’altro, aggiungendo anche particolari piccanti all’outfit o alla camera da letto, lasciando giocattoli ed accessori da sexy shop a disposizione.

In altri casi ancora, quello che si prova è un desiderio fortissimo di inserire una terza persona nell’approccio sessuale, che si tratti di un secondo uomo o di un’altra donna. I motivi per cui questo accade possono essere tantissimi e disparati ma, sul piano sessuale, finché c’è reale convinzione e consensualità, tutto è concesso.

Infine, per tante l’idea di una scappatella extraconiugale con uno sconosciuto, con cui nemmeno scambiarsi i nomi, oppure con una donna è molto allettante. Certo, anche in questo caso bisogna ricordare che si tratta solo di pensieri che non sempre si concretizzano necessariamente, ma che si originano da qualche cosa di inesplorato nella coppia.

L’importante, comunque, è non negare a sé stesse (o, ove possibile, al partner) questi impulsi e andare il più a fondo possibile per capire come e se gestirli e, soprattutto, se dar loro la possibilità di diventare realtà o restare appannaggio della sola fantasia, autrice di tanta carica erotica, anche restando aleatoria.