YourMag » Famiglia » Famiglia: la sera spegniamo la tv e divertiamoci
serata in famiglia con giochi da tavola

Famiglia: la sera spegniamo la tv e divertiamoci

Che cosa fare, dopo una bella cena, in famiglia o con gli amici? Come  trascorrere il resto della serata in modo piacevole e divertente?

A volte può capitare che alla fine di una cena non si sappia cosa fare e, così, dopo qualche chiacchiera, si torna a casa o gli ospiti vanno via.

Pensandoci bene, però, ci sono tanti modi per passare un dopo cena in modo simpatico, sia se si è in compagnia della propria famiglia che dei propri amici: si può ricorrere ai passatempi vintage.

 

Famiglia: passatempi vintage per trascorrere una serata in allegria

I passatempi vintage sono indicati per tutti, grandi e piccoli. Banditi, dunque, la televisione, i computer ed i telefonini, ecco che cosa si può fare, scegliendo tra i puzzle, il gioco dei mimi o i giochi di parole, ma la scelta non si esaurisce qui.

Facciamo un puzzle

Se ci sono anche dei bambini, un passatempo che certamente può farli divertire è quello di fare un puzzle tutti insieme. Con i più piccoli, ci si può divertire cercando di ricomporre un soggetto legato alla loro età, come i protagonisti dei cartoni animati, i personaggi delle favole o gli animali; mentre, se ci sono solo gli adulti, si può scegliere un soggetto che richiami un’opera d’arte o un suggestivo paesaggio.

Il gioco dei mimi con la musica

Indicato per i bambini è anche il gioco del mimo, che diventa ancora più divertente se accompagnato dalla musica. Come nella versione tradizionale, ci si divide in due squadre ma, oltre a mimare una canzone, si deve anche suonarla, utilizzando degli strumenti musicali, pure improvvisati, se non se ne hanno a disposizione di veri.

Travestimenti di Carnevale

Che cosa c’è di più divertente che travestirsi? Non sono solo i bambini a divertirsi quando lo fanno, ma anche gli adulti. Come organizzare allora la serata? Si può scegliere un tema ed, in base a questo, cercare in casa tutto quello che può servire per travestirsi. Raccolto tutto il materiale, mettetelo in una cesta, a disposizione di tutti e cominciate a travestirvi. Non dimenticate, poi, di immortalare questa serata un po’ folle con qualche foto.

Giochi di parole

Se ci sono dei bambini molto piccoli, invece, i giochi di parole non sono indicati. Quelli più tradizionali, come “nomi, città, animali, cose” o il “paroliere”, infatti, non sono adatti ai bambini più piccoli, ma rappresentano una divertente ginnastica mentale per tutti gli adulti.

Alla scoperta della propria famiglia

Quando il dopocena è in famiglia, si può scegliere questo passatempo che, oltre che a rallegrare la serata, contribuisce ad unire la famiglia e fa scoprire storie ed aneddoti su di essa che, magari, ignoravamo. Su un cartoncino, come quelli che si usano a scuola, potete attaccare foto di famiglia e scrivere sotto frasi o fare disegni colorati. Così, avrete composto il vostro albero genealogico personalizzato e sarà anche l’occasione per ricordare fatti e avvenimenti che erano caduti nel dimenticatoio.