YourMag » Famiglia » Famiglia e agevolazioni fiscali per i figli nel 2018
Famiglia e agevolazioni fiscali per i figli nel 2018

Famiglia e agevolazioni fiscali per i figli nel 2018

Chi ha figli, sia grandi che piccoli, da quest’anno può usufruire di nuove agevolazioni fiscali, che garantiscono una serie di sconti Irpef.

Nel 2018 per le famiglie italiane non c’è solo il bonus bebè, che è stato prorogato per quest’anno, ma ci sono diverse possibilità di risparmiare per chi ha figli che vanno a scuola, che frequentano corsi musicali o che hanno problemi di apprendimento.

Il bonus bebè ha le stesse caratteristiche che ha avuto in passato e, dunque, ne può beneficiare chi aspetta un figlio e ha un Isee che non superi i 25 mila euro. Ai neo genitori, sia naturali che adottivi, viene dato un contributo di 960 euro per 12 mesi.

Famiglia e agevolazioni fiscali per i figli: ecco tutte le novità per il nuovo anno

Nel prossimo anno, poi, ci sarà un aiuto anche per quei genitori che hanno figli, fino ai 24 anni, con un lavoro precario. Dal 1° gennaio del 2018 potranno usufruire di agevolazioni fiscali se, però, il loro reddito non supera i 4 mila euro all’anno. Ma quali sono gli altri sconti Irpef a beneficio delle famiglie italiane per l’anno in corso?

Detrazione Irpef per i mezzi di trasporto

Chi utilizza treni regionali, scuolabus o metropolitana per andare a lavoro o a scuola, può avere delle detrazioni per gli abbonamenti. Non c’è nessuna scadenza per questa agevolazione, che si può applicare ad una cifra che non superi i 250 euro per ogni contribuente. Inoltre, se l’abbonamento viene pagato direttamente dal datore di lavoro o rimborsato dopo, questo beneficio non fa aumentare le tasse, perché tale somma non va a formare il reddito di lavoro dipendente, come accadeva in precedenza.

Agevolazioni per chi abita fuori sede

Con la nuova Legge di Bilancio ci sono ancora le detrazioni fiscali per gli studenti universitari fuori sede, che frequentano un ateneo a non meno di 100 km di distanza dal proprio comune di residenza o che, comunque, sia in un’altra provincia. Invece, solo per quest’anno (come è stato per il 2017), hanno sconti anche gli studenti che vanno in università nella stessa provincia o a soli 50 km dal loro comune, purché questo sia presente nella lista dei comuni montani disagiati stilata dall’Agenzia delle entrate.

Sconto per chi suona uno strumento

Anche quest’anno i ragazzi che frequentano licei musicali, conservatori, istituti superiori di studi musicali o corsi pre accademici possono usufruire di un bonus del 65% per acquistare strumenti nuovi, il cui valore non superi i 2500 euro. Lo sconto si ha direttamente dal rivenditore.

Bonus per i figli con disturbi dell’apprendimento (Dsa)

Questo sconto Irpef, invece, è una novità ed è previsto per gli studenti fino al termine della scuola secondaria, anche se sono già maggiorenni, che hanno una diagnosi certificata di Dsa. Per questi ragazzi è prevista una detrazione del 19% su sussidi informatici e tecnici e per questi ausili non c’è un limite di spesa.