YourMag » Vita di Coppia » Dating online: ecco da chi difendersi
Dating online: ecco da chi difendersi

Dating online: ecco da chi difendersi

L’amore non è più quello di una volta e le donne devono farsene una ragione. Anche se sono più indipendenti e libere di andare dove vogliono, trovare l’uomo giusto non è semplice.

Gli uomini di oggi, gli over trenta in particolare, sono prevalentemente single, perchè non amano rinunciare alla loro vita: il loro equilibrio, le loro esigenze ed i loro ritmi.

A complicare tutto, poi, contribuisce anche l’uso dei social network. WhtatsApp e tutti gli altri social, infatti, danno la possibilità agli uomini di essere più ambigui e sfuggenti. Per gli uomini del terzo millennio rispetto ai loro “predecessori”, dunque, è molto più facile sparire, riapparire e, magari, scomparire ancora una volta dalla vita di una donna. Causando non pochi sconvolgimenti, in alcune occasioni.

Dating online: dizionario e istruzioni d’uso

Così, nell’era digitale, basta scambiarsi dei messaggi su WhatsApp per riempire i vuoti che si hanno, risparmiando anche il tempo e la fatica che si devono mettere in campo per incontrarsi e vedersi di persona. Tutto questo, però, pone davanti ad alcune situazioni nuove, a comportamenti e atteggiamenti spesso incomprensibili, per i quali sono stati coniati, addirittura, alcuni termini ex novo. Vediamo insieme, allora, quali sono, e perché è bene impararli e saperli riconoscere se si vuole uscire indenni dal dating online.

Ghosting

Il termine deriva dalla parola “ghost”, fantasma. Chi utilizza questa tecnica, infatti, si comporta come un fantasma e si dilegua. Il problema vero, che può provocare anche delle sofferenze, però, è che questi uomini scompaiono improvvisamente e senza dare alcuna motivazione. D’un tratto non si fanno più sentire, non chiamano, non mandano più messaggi e spariscono. Questo è il loro modo per dire alla compagna che sono stanchi di continuare la loro relazione e adottare tale metodo, per loro, è senza dubbio molto più semplice di dover dare spiegazioni.

Zombieing

Come vuole la migliore tradizione horror, tuttavia, i fantasmi possono tornare sotto forma di spaventosi zombie. Lo zombieing infatti è il passo successivo al ghosting: il fantasma riappare di colpo. Chi è sparito senza alcuna ragione logica apparente, ritorna a farsi vivo. I modi per riaffermare la sua presenza possono essere tanti: dall’esplicito messaggio alle più “delicate” interazioni con i vostri stati sui social network. Che fare? Capire cosa vuole, ma poi metterci una pietra (tombale) sopra.

Benching

Chi è vittima del benching (letteralmente “stare in panchina”) è il piano di riserva di un’altra persona, che non è pienamente convinta di lei ma che, nonostante questo, non ha la forza di staccarsene. Questo atteggiamento, però, non significa affatto che il rapporto stia per decollare. Meglio non illudersi, quindi.

Breadcrumbing

Si creano delle illusioni anche con questo atteggiamento, che è tipico di chi vuole stare sempre con un piede nella vita di un’altra persona. Lo fa facendosi sentire sporadicamente, ma quel tanto che basta per creare illusioni se la “vittima” è interessata. Meglio scappare subito da questi manipolatori egoisti, per evitare inutili sofferenze.