YourMag » Sessualità » Cronobiologia: quand’è il momento migliore per il sesso?
cronobiologia momento migliore per fare sesso

Cronobiologia: quand’è il momento migliore per il sesso?

Il sesso è un elemento fondamentale d’intesa all’interno di una coppia consolidata o anche di una giovane unione. E’ la comunicazione pratica del sentimento, l’istinto animale che ci spoglia, per un attimo, di ogni convenzione e formalità sociale. Ma esiste un momento “migliore” da dedicargli?

Il desiderio è una componente di base della coppia: la sua presenza e la sua costanza non sono per niente scontate e, anzi, la sua assenza è spesso causa di preoccupazione o dovuta a periodi molto stressanti a livello psicofisico, per almeno uno dei due dei partner.

Ma quello che cercheremo di fare è capire se, oltre a desiderarsi, le coppie possano anche scegliere i momenti più giusti per unirsi.

 

Il momento giusto per lei e per lui

Indubbiamente uomo e donna hanno piaceri ed esigenze differenti, che però possono incontrarsi e collimare.

Se da un lato, infatti, “lui” ha un risveglio, spesso, dominato da un’erezione a causa di un picco di testosterone che si verifica nelle prime ore del mattino, dall’altro “lei” preferisce, nella stragrande maggioranza dei casi, una grossa dose di coccole e preliminari prima di arrivare al sodo. Sfruttare quindi intelligentemente questi momenti, scegliendo il risveglio, i weekend o i giorni di festa per dedicarsi al partner può solo giovare alla vita sessuale della coppia.

E poi, conoscete modi migliori di cominciare una giornata?

In cerca di un bebè

Se nei gusti, però, è sempre possibile trovare eccezioni e soggettività differenti, per quanto riguarda la scienza c’è ben poco da eccepire: per chi desidera un bebè è fondamentale sapere che la fertilità della donna è all’apice dal’11° al 21° giorno del ciclo. Questa concomitanza si può unire al fatto che, nelle prime ore della giornata (si è stimato intorno alle 5.48) l’ormone LH è alla massima concentrazione: un fatto da non sottovalutare se si pensa che questo stimola l’ovulazione nella donna e aumenta la produzione di testosterone nell’uomo.

Trasgressione

Un po’ di sana trasgressione, infine, non può che far bene alla salute sessuale della coppia.

Darsi appuntamenti in luoghi “nuovi” oppure cercarsi nelle ore più buie della notte possono essere sicuramente delle ottime risorse anche per relazioni consolidate da parecchio, magari inclini alla monotonia e alla ripetizione di certi schemi. Sorprendere il partner può sempre rivelarsi un’ottima idea, soprattutto conoscendo i suoi gusti e i suoi desideri, cercando un momento “diverso” per condividere l’intimità.

Naturalmente ogni coppia ha le sue preferenze, i suoi gusti e i suoi personalissimi desideri, ma è proprio sulla base di tutto questo, e quindi sulla base della conoscenza e della comunicazione profonda, che si può giocare.