YourMag » Viaggi » Cosa vedere in Nuova Zelanda
cosa vedere in Nuova Zelanda

Cosa vedere in Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è una terra vulcanica isolata, con una natura incontaminata fatta di monti, foreste fluviali e grandi spiagge, ma anche moderna e tecnologica.
Si dice che in queste remote terre si sviluppi un senso di isolamento, la “sindrome di Alcatraz”: al di là di queste soggettive sensazioni, per una vacanza spensierata è bene solo preparasi a cose più terrene quali il fuso orario e le stagioni invertite.

Nuova Zelanda cosa vedere
E’ un paese dove il senso di libertà si tocca con mano. Osservate le donne! Bellissime e naturali, senza stereotipi modaioli. Inoltre è uno dei paesi con il minor tasso di criminalità al mondo, quindi anche le donne possono viaggiare da sole senza timore.

NUOVA ZELANDA: L’ISOLA DI AUCKLAND

La Nuova Zelanda consta di due isole, quella a nord è splendida con spiagge tra una vegetazione lussureggiante, dove i nativi alberi “kauri” la fanno da padrone.
E’ l’isola della famosa Auckland, con la sua simbolica “Sky Tower”: una città modernissima che, tra musei come l'”Auckland Museum” (sul popolo dei Maori e sulle isole del pacifico), panoramiche colline vulcaniche, pittoreschi quartieri con case lignee ed eventi sportivi e culturali, non annoia di certo.
Qui ci sono moltissimi vulcani tra i quali il più alto è il “Mount Eden”, quasi 200 mt di altezza, da cui si gode di una vista mozzafiato.

NUOVA ZELANDA: UNA NATURA DA “KOLOSSAL”

Sull’isola a sud, chi ama la natura qui troverà ogni tipo di soddisfazione tra il piccolo parco nazionale “Abel Tasman National Park”, dove si possono effettuare escursioni tra i cinguettii dell’endemico uccello kiwi, e il “Whale Watching” dove si potranno osservare squali e delfini ma sopratutto mastodontiche balene.
Senza contare il “Fiorland National Park” , il più grande parco nazionale che mostra splendide cascate, ghiacciai e fiordi tra cui il “Doubtful Sound”.

Un esperienza magica è osservare a bordo di un kayak la catena montuosa delle Alpi, con vette innevate che sfiorano i 3.800 metri di altezza: è possibile farlo presso la cittadina di Queenstown, sul lago ghiacciato Wakatipu, zona dove sono state girate alcune scene dei kolossal “Il Signore degli Anelli” e “Lo Hobbit”.

La Nuova Zelanda è la terra dei vulcani ed è possibile avvicinarsi a questi occhi della terra, a “Wai-o-Tapu” tra i siti maggiormente frequentati, al “Waimangu Volcanic Valley” e presso Rotorua, con i suoi spaventosi eventi vulcanici: in quest’ultima località si percepisce forte la presenza della cultura Maori, sopratutto nella chiesa di “Saint Faith” dove, su una vetrata, è rappresentato il Cristo in vesti maori che cammina sulle acque del lago Rotorua.

nuova zelanda vulcani
A proposito di Maori, da provare l'”Arthur’s Pass”, un passo avvolto da faggi e foreste pluviali e ancora utilizzato da questo antico popolo.

Nella vivace città di Dunedin, ricca di locali perfetti per degustare una cucina fusion, tra elementi moderni e maori, si trova l'”Otago Museum” dove si trova, tra reperti antichi e oggetti di “pounamu” fatti con pietra verde, l’antica canoa di guerra “waka tua”.