YourMag » Vita di Coppia » Coppie senza figli: quanti pregiudizi
Giovane coppia senza figli

Coppie senza figli: quanti pregiudizi

La scelta di alcune coppie di non volere figli, spesso, viene giudicata in modo negativo da chi, invece, decide di averne.

Chi decide di non “mettere su famiglia” avendo uno o più bambini viene considerato strano, egoista e, se non viene giudicato in modo così negativo, non viene visto bene. Questo perché si ritiene che stia commettendo un grave errore.

I pregiudizi, ancora oggi, purtroppo sono tanti. Il più delle volte, però, si giudica senza sapere i motivi di questa decisione, che è sempre consapevole e maturata.

Coppie senza figli: perché ancora oggi vengono giudicate in modo negativo

Può piacere o no, ma la scelta di non far nascere dei bambini è sincera e, in alcuni casi, lo è ancora di più di quella di chi li fa perché la natura e la consuetudine lo permettono e lo prevedono. Come dicevamo, la prima “accusa” che viene rivolta alle coppie che non vogliono avere dei figli è che sono egoiste e immature. Ma quali sono gli altri pregiudizi più comuni e diffusi?

Queste coppie hanno una vita vuota e sono dedite solo al lavoro

Secondo l’opinione comune, che è propria di chi ha deciso di avere dei figli, non volerne avere vuol dire avere una vita vuota. Avere una famiglia con dei bambini di certo è molto bello, ma non averne non significa che la vita di una coppia sia inutile e senza valore. Una relazione nella quale non è prevista la nascita di bambini è piena quanto quella di una che, al contrario, la contempla. Allo stesso modo pensare che chi opta per questa scelta sia dedito solo al lavoro è un pregiudizio. Questi “non genitori” per scelta non sono per forza uomini e donne in carriera. Certamente ci sono anche quelli che lo sono, ma ci sono anche coloro che hanno un lavoro normalissimo e non hanno ambizioni di fare carriera. Anche in questo caso è bene non generalizzare, perché si tratta di situazioni troppo intime e delicate che gli estranei non conoscono.

Chi non vuole avere dei figli prima o poi se ne pentirà e nasconde qualche cosa

Anche in questo caso generalizzare è sbagliato. Nessuno può sapere che cosa accadrà in una coppia con il passare degli anni e, soprattutto, non si può giudicare basandosi sulla propria esperienza, seppur positiva. Chi dà il diritto a una coppia che ha figli di dire che chi non vuole bambini sbaglia perché, prima o poi, se ne pentirà? Ovviamente nessuno. È un pregiudizio pure credere che queste coppie nascondano qualche cosa (una crisi di coppia, l’impossibilità di procreare e la gamma di ipotesi si potrebbe moltiplicare all’infinito), come lo sono quelli che odiano i bambini o che la vita che conducono è senza problemi.