YourMag » Vita di Coppia » Coppia: quando è meglio essere single
I periodi della vita in cui single è meglio

Coppia: quando è meglio essere single

Essere in coppia è sicuramente molto bello, ma anche per i componenti di quelle più affiatate, in alcuni momenti della vita, sarebbe meglio essere single.

E’ inevitabile che ciò accada, perché ci sono dei periodi in cui non avere alcun tipo di legame sentimentale è un grande vantaggio.

Chi non è fidanzata e sposata ha senza dubbio una marcia in più in certe situazioni. Le donne sole, oltre ad essere indipendenti dagli uomini, possono affrontare con più libertà ed autonomia alcune fasi della propria esistenza.

Coppia: i momenti in cui essere single è un vantaggio

Per chi ama la vita di coppia questi periodi, magari, possono essere brevi, ma è innegabile che in determinati frangenti è conveniente essere soli che “male” accompagnati, forzando un po’ un famoso modo di di dire. Vediamo allora quali sono questi momenti in cui single è meglio.

Se si intraprende un percorso lavorativo o universitario

Quando si inizia un nuovo lavoro essere single può aiutare. Questa condizione, infatti, favorisce nuove amicizie e conoscenze, perché iniziare a lavorare porta in una realtà nuova, in cui si aprono tante prospettive che prima non si avevano e, a volte, neanche si immaginavano. La stessa cosa accade quando si comincia l’università. In questa fase si passa dal’adolescenza all’età adulta; tutto cambia, dalle amicizie alle abitudini, e gli stimoli sono tanti. Se, in entrambe le situazioni, si ha un compagno o un fidanzato che, più o meno palesemente, non comprende e gradisce questo desiderio di cambiamento, è bene stare da sole.

Quando ci si vuole mettere alla prova

Mettersi alla prova vuol dire fare una cosa che non si è mai fatta prima, ed attraverso la quale si può dimostrare il proprio coraggio e la propria voglia di indipendenza. Uno di questi momenti è quando si decide di andare a vivere da sole. In questo periodo si respira il senso della vera libertà, perché si decide ogni cosa della propria giornata e, aspetto non meno importante, si impara a conoscersi e a creare le proprie consuetudini, delle quali non si deve rendere conto a nessuno soltanto se si è single. C’è poi chi ad una casa tutta propria preferisce cambiare aria, facendo magari un’esperienza di studio o di lavoro all’estero. E’ chiaro che, in questo caso, avere un compagno è un problema. Infine, mettersi alla prova può anche significare cominciare una dieta e, in questa situazione, avere accanto un fidanzato che tenta con manicaretti vari, rende tutto più difficile.

Quando si deve scegliere cosa fare la sera

Sia che si tratti di decidere cosa fare il sabato sera o di che cosa guardare in televisione, essere in due complica notevolmente la scelta. Essere single, infatti, permette di non dover scendere a compromessi e di essere “obbligate” a fare cose che non sono di proprio gradimento.