YourMag » Vita di Coppia » Coppia: perché si litiga
Coppia: perché si litiga?

Coppia: perché si litiga

litigi all’interno di una coppia sono normali, anzi, è decisamente strano trovare coppie in cui non si litiga. I motivi per litigare sono tanti ma, fondamentalmente, sono sempre gli stessi

Qualsiasi sia la provenienza della coppia o qualunque sia l’età dei due attori della relazione, i motivi per discutere non cambiano quasi mai.

Litigare il “giusto”, quindi, è fisiologico e non deve preoccupare troppo, mentre farlo troppo spesso e lasciarsi travolgere da discussioni continue, può diventare un vero problema.

Coppia: i motivi per cui si litiga più spesso

Così, se i motivi per cui si finisce per litigare sono sempre gli stessi, in linea di massima, anche le strategie per superare le fasi di discussione sono le stesse. Ad affermarlo è un gruppo di esperti in un articolo sul “Reader’s Digest”, in cui viene spiegato come riconciliarsi dopo vari tipi di litigio.

La mancanza di soldi

Questo è, senza dubbio, uno dei motivi per cui si litiga più spesso. Le discussioni derivano soprattutto dal fatto che ognuno ha un background finanziario differente, e quindi idee diverse su come gestire il denaro. Il consiglio è quello di parlare e decidere chiaramente come usare i soldi, propri e della coppia.

L’intimità non va mai trascurata

Si litiga anche per problemi legati alla sfera dell’intimità, sia emotiva che fisica. Quando si sta insieme da tanto tempo può capitare di non sentire più l’esigenza di passare del tempo con il partner. Questo, però, può allontanare e rendere la coppia meno unita. Essere insoddisfatti dal punto di vista sessuale e non parlarne, poi, può far nascere non pochi problemi, che possono sfociare pure nel tradimento. In entrambi i casi, gli esperti consigliano di esprimere il proprio malessere e trovare delle soluzioni insieme, pure con l’aiuto di medici e terapeuti se necessario.

Attenti alla mancanza di comunicazione

In una relazione, parlare è importante, sia che si tratti di argomenti leggeri legati alla quotidianità, sia che si tratti di temi più “impegnativi”, dal futuro della coppia al sesso, passando per i figli. E’ fondamentale non perdere mai l’abitudine di comunicare. Altrettanto essenziale è affrontare problemi e difficoltà quando si presentano e non lasciare mai nulla di irrisolto o taciuto che, giorno dopo giorno, può rischiare di logorare la coppia.

Rispettare alcune regole della convivenza

Quando si vive insieme a qualcuno, pur amandosi, non è detto che si abbiano le stesse abitudini o che si debba stare sempre insieme. Se il partner non ama ricevere amici e parenti in casa, è giusto rispettarlo. Cercare di trovare un giusto compromesso tra le esigenze e i desideri di entrambi è essenziale per non litigare. Allo stesso modo può creare tensioni avere ritmi di sonno-veglia diversi. Se, per esempio, uno è iperattivo fino alle 3 di notte, mentre l’altra crolla alle 10 di sera, si deve trovare una soluzione, che non è dormire in camere separate, ma venirsi incontro. Infine, dividersi gli impegni domestici in modo chiaro, come affidarsi ad una domestica per i lavori più pesanti, può evitare litigi.